Utente 215XXX
Buongiorno,
sono una ragazza di 25 quasi 26 anni. Da più di un anno mi si sono presentati problemi molto forti e sto facendo molte visite in quanto non riescono a capire totalmente la natura di questi problemi.
L'esito delle visite fatte fino ad ora ha dimostrato alcune cose:
- anemia (già nota)
- emicrania aurea
- pressione oculare elevata

ciò su cui stiamo indagando ora sono le forti vertigini, lo sbalzo continuo di pressione da molto alta a molto bassa, tachicardia e a volte sensazione di blocco al cuore che è accompagnata da sensazione di fitta forte alla testa (è da mesi che ho prenotato un ecodopler al cuore per ipotesi di FOP in quanto sia neurologo che medico di base ritengono che spesso ci sia correlazione tra questo ed emicrania aurea).

Volevo chiedere gentilmente se sapreste aiutarmi a capire da cosa possano derivare questi sensi di blocco del cuore che accadono sopratutto alla notte quando sono sdraiata e questo dolore al petto che a volte mi accompagna durante la giornata e spesso da ofuscamenti visivi.
Grazie mille, cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Guardi l'associazione "fitte alla testa" e pervieta' del forame ovale e' del tuttto immotivata.
Quelle che lei descrive sono verosimilmente banali extrasistoli, delle quali lei avete la pausa di compenso.
SI tranquillizzi pertanto e , se fosse preoccupata, programmi un Holter cardiaco.
cordialita'
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 215XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio per la sua risposta. A breve ho l ecocardiogramma e l holter cardiaco... Queste fitte alla testa, nuca e naso sono costanti come anche gli sbalzi di pressione.. speriamo di trovare un rimedio.
Buona giornata, cordiali saluti.
[#3] dopo  
Utente 215XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno, volevo comunicarle il responso dell'ecodopler al cuore:

cavità cardiache di normali dimensioni. Ventricolo sinistro con normali spessori parietali, nella norma la funzione sisto-diastolica. Prolasso del lembo anteriore mitralico con minimo lieve rigurgito. Lieve insufficienza tricuspidale.
Flusso anterogrado aortico nella norma ma con lieve insufficienza. Non evidenziabili shunt.
Si consigliano: ecoconstrasto, eco3D, ecotransesofageo.

Gli esami consigliati secondo lei devo eseguirli?Sono invasivi?
Grazie, cordialmente.
[#4] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
L eco che lei ha eseguito non ha mostrato shunt a livello della parete che divide i due atri. Tuttavia con il tipo di ecografia che lei ha eseguito non è possibile escludere con certezza piccoli shunt ( che fra l altro sarebbero poco significanti). L ecocolordoppler cardiaco con contrasto consiste nell iniettare velocemente una banale soluzione acquosa, e quindi non contrasto. L eco trans esofagea invece è molto si il dalla gastroscopia.
La saluto cordialmente
Cecchini