Utente 246XXX
Circa 2 anni fa' mi e' stato riscontrato un calcolo mobile di circa 10 mm alla cistifellea.
Premetto che non ho nessun tipo di disturbo se non uno sporadico e leggero dolore al fianco destro appena sotto le costole.
Il mio dottore mi ha consigliato di farmi operare ma non sono molto convinto.
Cosa dovrei fare ? Ascoltare il medico o aspettare ? Ci potrebbero essere dei disturbi "collaterali" dopo l'intervento?
Pratico anche il ciclismo a livello amatoriale agonistico ,vorrei sapere se l'intervento pregiudicherebbe il mio rendimento .
Ringrazio per l'attenzione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
In assenza di coliche biliari o situazioni molto particolari, la colecistectomia per calcolosi asintomatica non è indicata.
Il dolore che riferisce puo' non essere conseguenza del calcolo.
L' intervento non è esente da complicanze, tuttavia se eseguito in presenza di indicazione corretta, non presenta particolari problemi o comporta limitazioni di attivita' fisica o restizioni dietetiche.
[#2] dopo  
Utente 246XXX

Iscritto dal 2012
Grazie ancora ,sempre gentilissimi
[#3] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Se non ha mai avuto coliche l'intervento non è indicato. Tuttavia (nel caso si rendesse necessario)la colecistectomia che attualmente è eseguita nella maggior parte dei casi per via laparoscopica è un intervento che non richiede ospedalizzazione superiore alle 24 ore(ovviamente se non insorgono complicazioni,che in realtà sono rare) ed il ritorno alle normali attività è rapidissimo.(parere di ciclista)
[#4] dopo  
Utente 246XXX

Iscritto dal 2012
Allora rimandero' sicuramente ,continuero pero' a tenere sotto controllo il calcolo con delle ecografie annuali.
Un'altra domanda ;c'e' una dieta particolare o dei cibi da evitare per non peggiorare la situazione?
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Cifarelli
24% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Eviti nei limiti del possibile, uova,fritture,latte e derivati,grassi in genere,in quanto stimolano la secrezione biliare e la contrazione della colecisti.
Mi associo alle indicazioni dei colleghi, controllo ecografico ed in caso di sintomi intervento chirurgico in laparoscopia. Distinti saluti