Utente 727XXX
Salve. Circa un anno e mezzo, ho effettuato fa una visita dall'urologo/andrologo perché lamentavo un dolore ai testicoli che si irradiava verso la parte bassa dell'addome e dopo l'eco mi è stato diagnosticato un varicocele(S3, mi sembra). Mi ha prescritto spermocultura e spermiogramma che non ho eseguito. Successivamente, ho cominciato a prendere finasteride ed ho notato dopo 7-8 mesi una riduzione della densità dello sperma. In pratica più andavo avanti con finasteride, più il liquido si riduceva ad acqua con tutte le conseguenze che questo comporta. Ora ho sospeso finasteride da 3-4 mesi ed il liquido seminale è tornato come prima(almeno alla vista). PS: ho 25 anni.
-C'è una correlazione? In ogni caso, devo effettuare gli esami prescritti?
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

Effettivamente la finasteide puo' determinare delle modificazioni macroscopiche del liquido seminale quali la densita' ed il volume spermatico. Esegua un esame seminale a scopo preventivo che le servira' per confrontarsi durante la terapia.

Cordialita'