Utente 210XXX
Salve dottore, il mio ragazzo ha un problema per me seri problimi, avverte ogni tanto dei dolori al basso ventre e ai testicoli inoltre uno di quest'ultimi è piu giù rispetto all'altro e per me anche più ingrossato,pelle in eccesso e bruciori all'uretra quando va a urinare. Due mesi fa ha fatto un ecodopler e il medico gli ha detto che ha un leggero varicocele,ieri è stato dal suo medico di base ma dopo averlo consultato gli ha detto che è un epididimite e non varicocele e quindi gli ha prescritto una terapia antibiotica ma come facciamo a capite quale dei due dare ascolto?siamo un pò confusi. È possibile che il mio ragazzo ha sia varicocele che epididimite?che ruolo gioca uno spermiogramma in questi casi?premetto che circa 6 mesi fa in seguito a uno spermiocoltura gli è stato diagnosticato un batterio molto raro che è lo psuedomonas alcaligens,dopo le varie terapie ha aspettato un mese per ripetere l'esame ma questa volta il batterio non c'era piu e siccome aveva in quel periodo la prostatite, questo è scomparso dopo la terapia. È possibile che l'epididimite sia dovuto a una recidiva di questo batterio e quindi dovrebbe riesegure di nuovo lo spermiocoltura?ma se anche in questo caso non si vede niente con lo spermiocoltura,quale sarà. la causa del epididimite premesso che sia quello?e come dobbiamo comportarci?sono molto preoccupata ho paura che questo comporti poi infertilità.
grazie mille in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

il primo passo è risentire il suo medico di fiducia e con lui decidere le valutazioni diagnostiche di prima linea, che pure lei ha capito quali sono: spermiogramma e spermiocoltura.

Con queste indagini poi potrebbe essere utile sentire in diretta pure un bravo andrologo.

Vista poi la "giovane" età che penso abbia il suo ragazzo, gli consigli di conoscere in diretta, se non ancora fatto, il suo andrologo di fiducia come penso pure lei, come ragazza, ha il suo o sua ginecologa.

Un cordiale saluto.