Utente 249XXX
Salve, sono un ragazzo di 29 anni, circa un anno fa ho avuto un caso di tromboflebite "arciforme" (metto fra virgolette perchè documentandomi non ho trovato nulla riguardo questo tipo di tromboflebite ) sulla parte laterale del pene, l'andrologo mi ha prescritto una cura che dopo circa 40 giorni è andata a buon fine!
successivamente però dopo un rapporto sessuale si è ripresentato un dolore molto forte.Nei giorni successivi il dolore è scomparso ma si sono evidenziate le vene e i capillari del pene in maniera molto evidente.
Vorrei sapere:
queste vene torneranno mai alla normalità? Anche perchè oltre alla componente antiestetica avverto una lieve sensazione di fastidio
grazie in anticipo e buon lavoro

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

pur avendo avuto in passato la tromboflebite, non è affatto certo che anche in questa occasione le vene siano di nuovo trombizzate.

ecco perchè è fondamentale la visita presso lo specialista , ovviamente finalizzate alla cura più precoce possibile.

magari, con la visita si cercherà di capire perchè ha dolore sul pene.

non indugi a contattare lo specialista andrologo.

cordialità