Utente 122XXX
Dopo degli esami di routine, il mio compagno ha scoperto di avere la Glicemia un tantino alta ( 115 mentre il valore massimo gli esami effettuati danno 110);Il colesterolo alto 248 ( mentre il massimo dei valori danno 240, ) poi mmol/L 6.42 (mentre il massimo dei valori l'esame effettuato da 6.20).
Ciò che poi ha preoccupato il medico curante sono le transaminasi alte : AST (S-GOT) 41; AST (S-GPT) 49; e infine GAMMA GT alle stelle 279.
Il mio compagno è reduce da due infarti ( ha 49 anni) ; ha avuto un passato tranquillo di non droga o cose del genere.
Benchè l'ecografia dell'addome completo da' il fegato nei limiti morfo-volumetrici ed ecostrutturati. Regolari le vene epatiche e la vena porta. Il medico gli ha detto che non si spiega come mai le transaminasi siano così alte e gli ha dato altre analisi da fare in special modo analisi per constatare l'epatite B HBsAG(HBV) antigene; Epatite C e infine ( qui è scattato l'allarme da parte mia) Ab ANTI HIV 1-2.
Il medico gli ha tastato il collo per vedere se i linfonodi erano ingrossati e ha detto che se certi esami non danno esito negativo son dolori... Il mio compagno può aver contratto l'HIV? In questo periodo non ha dato alcun segno di malore: nè febbre, nè faringite... nulla che possa far pensare a qualcosa di male.
Ha una calcolosi che si trascina da tempo...
Certo non è ben messo , ma spero tanto che non sia peggio di come si pensi.
Dimenticavo di dire che i VES nelle analisi sono 2 quindi basse
Cosa pensare dottore? Attendo una sua gentile e cortese risposta. La ringrazio fin d'ora per la cortese attenzione. ruama

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile utente,
do per scontato che la calcolosi alla quale si riferisce riguardi la colecisti.
Tale condizione potrebbe giustificare una lieve alterazione delle transaminasi (così come l'aumento della gammaGT) - che (è bene sottolinearlo) in questo caso sono alterate solo minimamente.
Nello specifico di Suo marito, considerata la cardiopatia ischemica, il collega avrà senz'altro escluso una possibile causa cardiaca (anche con il conforto dell'ecografia che ha riportato).
Infine, è anche possibile che l'effetto sulle transaminasi sia provocato da qualche farmaco che assume cronicamente o a qualcosa di "extra" assunto nei giorni immediatamente precedenti il prelievo.
Pertanto la richiesta di quei test supplementari potrebbe rappresentare un eccesso di scrupolo; l'averli eseguiti aggiunge comunque notizie cliniche utili a chiarire il quadro (spesso le infezioni da virus epatitici passano a lungo inosservate; e comunque una eventuale negatività - oltre a farvi stare tranquilli da un certo punto di vista - renderebbe più probabili le precedenti ipotesi).
Saluti,
[#2] dopo  
Utente 122XXX

Iscritto dal 2009
Egregio Dott. La ringrazio vivamente per l'esauriente risposta che gentilmente mi ha fornito. Le sono veramente grata. La ringrazio di cuore e la saluto cordialmente