Utente 251XXX
buonasera, sono una donna di 47 anni,insegnante di scuola dell'infanzia, vita sedentaria. nell'ultimo anno ho scoperto di avere la pressione alta,in seguito a frequenti extrasistole, diagnosi: ipertensione essenziale. attualmente prendo Cotareg 320 da 25mg. la pressione non è proprio stabile, ho cambiato diversi tipi di compresse, ora la mia pressione di mantiene tra i 103 e 117 la max e i 63 e 84 la min. però c'è una cosa che forse non è stata valutata: le pulsazioni, già da quando mi sono accorta della pressione alta e mi sottoponevo a misurazioni frequenti (3-4-volte la settimana) in farmacia le pulsazioni erano non al di sotto di 90 e a volte arrivavano anche a 100. mi dicevano che forse ero un pò in ansia. ora sono 2 mesi che ho comprato il misuratore pressorio, in farmacia, e misuro da sola la pressione frequentemente, ultimamente anche tutti i giorni, e ho notato che, in particolare dall'inizio di maggio le pulsazioni sono tra 93 e 105 battiti, mentre la pressione è quella riferita sopra. ancora ne ho ancora parlato con il medico. devo farlo? di solito la misuro da seduta, ho provato anche distesa e ho notato che la pressione varia di poco mentre i battiti scendono anche di 20 da distesa. grazie per l'attenzione che dedicate alle domande.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
in realtà se lei è un soggetto ansioso, può esser fenomeno naturale riscontrare un lieve aumento della frequenza cardiaca. Effettui, un Holter ECG delle 24h, al fine, anche, di monitorare le sue extrasistoli.
Saluti