Utente 251XXX
Gent. Dott, ho 37 anni. il 22 dicembre scorso ho avuto il primo episodio di Fibrillazione Atriale. Erano circa le 7 del mattino e appena alzato dal letto e seduto ho avvertito battiti irregolari e veloci (prima ho pensato a qualke extrasistole di cui soffro) poi ho capito che era altra cosa. Quindi 118, prontosoccorso, e una un giorno e una notte con flebo di amiodarone . (al mattino sono tornato in ritmo sinusale e stato dimesso). poi ho fatto sia visite private che un day-ospital di rikiamo dal reparto che mi aveva curato e tutto è risultato nella norma. Mi hanno detto di continuare la mia vita come nulla fosse accaduto!!! (premetto che già da sette anni assumo al mattino 1/2 nebilox per le extrasistoli che mi davano fastidio!!!). Premetto pure ke sono un tipo ansioso e una decina d'anni fa ho sofferto di dap. Adesso purtroppo vivo nella paura che si ripresenti la F.A. Orta le mie tre domande sono: -NEL MIO CASO A CUORE SANO UNA FIBRILLAZIONE PUO' PROVOCARE ARRESTO CARDIACO, INFARTO O QUAKE ALTRA COSA VERAMENTE PERICOLOSA? -E' POSSIBILE KE NON SI RIPRESENTI PIU' OPPURE UNA VOLTA AVUTA PRIMA O POI RIACCADE? -SECONDO LEI PUO' ESSERE CORRELATA ALLE EXTRASISTOLI DI CUI SOFFRIVO PRIMA DI ASSUMERE BETABLOC? Attendo la sua risposta e la ringrazio anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Un'extrasistole puo' in effetti innescare una fa in un cuore predisposto. Stiaa tranquillo la fa non porta ad infarto ne' ad arresto cardiaco, la cosaa importante e' farsi seguire con costanza dal proprio cardiologo ed eseguire i controlli di routine. Cari saluti, Ugo