Utente 224XXX
Buongiorno dottori. Gradirei porvi un questito.
Io e mia moglie siamo seguiti presso un centro PMA nel tentativo di rimanere incinta. Il motivo che ci spinge ad utilizzare una tecnica di fecondazione assistita è dovuto ad un mio severo deficit spermatico (circa 7milioni di spermatozoi su un volume di 3,5 ml dei quali 90 % forme anomale).
Fino ad oggi abbiamo fatto due tentativi ICSI, ma avevamo letto che l'IMSI in certi casi può essere di maggior aiuto in quanto vengono utilizzate lenti molto più efficaci per la visione degli spermatozoi, e quindi si riesce meglio a selezionare le forme normali.
In entrambi i tentativi fatti ci è stato detto dal centro (che è attrezzato per fare sia ICSI che IMSI) che dopo aver visto il liquido non hanno potuto fare l'IMSI a causa di una mancanza adeguata di numero di spermatozoi...

Mi chiedo a questo punto quali sono i parametri minimi necessari per poter effettuare una IMSI ? Cosa centra la quantità? In teoria si tratta semplicemente di usare un microspopio più potente che risolverebbe il problema delle forme anomale (nel mio caso il 90%...).

Ringrazio per le vostre gradite risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,non vedo come si possa,da questa postazione telematica,confutare una scelta strategica basata sulla visione diretta del liquido seminale.Il riscontro di un'alta percentuale di forme anomale e' pressoche' costante nei casi di severa oligospermia,che poi rappresentano lo standard delle ICSI.Cordialita'
[#2] dopo  
Utente 224XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno dottore. Non ho nessuna pretesa di avere una diagnosi su internet. Cercavo semplicemente di capire quali sono i termini valutativi generali per scegliere ICSI piuttosto che IMSI.
Se è vero che il microscopio usato sulla IMSI ha una risoluzione nettamente migliore per via delle lenti più potenti, e che il trattamento è lo stesso identico della ICSI tranne appunto per la visione del liquido, perchè viene utilizzato solo in alcuni casi?

Quali sono i parametri per poter scegliere uno o l'altro metodo?

Grazie ancora per la risposta
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...l'esperienza ,soprattutto,le possibilità tecniche dell'operatore sono centrali nella scelta.Non è possibile definire uno standard univoco,anche perché le variabili in gioco sono varie e diversificate.Cordialità.