Utente 119XXX
salve dottori vi scrivo per chiedere un vostro consiglio in merito. Già vi ho scritto in merito a questo quesito ma vorrei avere dei chiarimenti in merito una volta e per sempre.
La ripresa dell'attività fisica (nel mio caso calcetto non a livello agonistico) dopo episodio febbrile, quando può avvenire? In particolare sono stato dal 22/05 al 24/05 con mal di gola fino a che la notte tra il 24 ed il 25 mi è salita la temperatura corporea. Tutto il 25 ho avuto febbre con picco di 38,3° ed ho preso tachipirina e augmentin (sotto consiglio del medico) per 5 giorni. Il 26 mattina la febbre è sparita (e direi per fortuna) tanto che il pomeriggio sono dovuto uscire perchè dovevo cresimarmi Ad oggi mi è rimasto un pò di bruciore alla gola con leggero muco (tanto che sto prendendo oky) e tosse saltuaria che sento di trachea e temperatura coroporea abbastanza bassa, addirittura ieri sera era di 35,5°. La mia domanda è questa:Posso riprendere a giocare già da stasera?Ho letto un articolo in cui si consiglia la ripresa dell'attività fisica dopo almeno una settimana da influenza o anche da un banale raffreddore questo perché alcuni virus, fra cui quelli di influenza e raffreddore, possono provocare la miocardite (se lo volete leggere l'articolo questo il link http://italiasalute.leonardo.it/news.asp?ID=5449
Diciamo che da quando mi è passata la febbre (che ho avuto un solo giorno) sono passati 6 giorni compreso oggi,ovviamente come detto prima un pò di mal di gola ce l'ho ancora ma leggere questi articoli un pò mi preoccupa. Sono un tipo molto ansioso e questo penso lo potete dedurre dai consulti passati.
Vi chiedo gentilmente di darmi chiarimento in merito grazie e buon lavoro.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Le miocarditi virali per fortuna sono complicanze statisticamente rare in caso di infezioni delle vie respiratorie, ma non impossibili. Senza fasciarsi la testa si riprenda bene dall'influenza e dopo una decina di giorni dalla fine della febbre puo' riprendere con tranquillità la sua attività sportiva. Se poi dovessero presentarsi sintomi tipo affanno e/o algie toraciche ne parli al suo medico, ma ripeto...è davvero molto raro. Cari saluti, Ugo