Utente 218XXX
Gentili dottori,
vi chiedo se potete dare una risposte alle mie domande che mi stanno assillando e facendo stare male da giorni ormai. Ho avuto un rapporto orale (da parte sua) con una ragazza prostituta circa 3 settimane fa. Due cose.

1) Ad un certo punto ho avvertito come un dolore x via di un foruncolo sull'asta del pene. E finito, ho verificato con un fazzoletto esserci un po di liquido color arancione. Non ho visto sangue e non credo essere arrivata li neanche la saliva eccetto le mani, potrebbe essere veicolo di rischio per un contagio AIDS? o per MST?
2) A parte un bel po di psicosi, al momento l'unico effetto che noto sono dei piccolissimi puntini sul glande con un leggerissimo prurito, e una macchiolina rossa priva di spessore (vicino ho una macchia rossa più grande che dopo diverse cure il dermatologo ha detto che me la devo tenere come se fosse un neo??!! non so se la cosa è collegata). Potrebbe essere un'irritazione o è conseguenza di quel rapporto? E se nel caso di cosa potrebbe trattarsi? Inizio una cura con dell'olio lenitivo o attendo per verificare che succede?

Vi ringrazio davvero tanto, sono in un brutto periodo.

Spero in un vostro aiuto. Grazie di cuore.

[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
non si preoccupi, sarà il milionesimo soggetto ad avere le stesse paure. Se legge le pagine del sito quesiti del medesimo tenore sono migliaia di migliaia... Lo scenario è sempre lo stesso: rapporto mercenario, oralmente non protetto, quindi paura e fobia per mesi od anni. Ogni piccolo puntino rosso è una malattia.
Rimanendo nei giusti termini di prudenza, qualsiasi rapporto non protetto è a rischio anche se da quello che racconta le probabilità sono davvero minime. Ribadisco, senza terrorismo, che in medicina lo zero non esiste: per precauzione faccia una visita dermatologica. Lo specialista la visiterà e le prescriverà esami del sangue. Se tutto andrà bene le rimarrà solo un brutto ricordo.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 218XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio infinitamente per la risposta.

Le volevo chiedere, ma quel foruncolo che durante quel rapporto si è rotto può essere mezzo per trasmissione dell'AIDS? è come una lesione? anche se non sembra essere uscito sangue ma soltanto un liquido arancione. E quei puntini possono essere ricollegati a qualche MST? tipo sifilide o gonorrea?

Grazie ancora, davvero
[#3] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Vale il discorso di prima: è impossibile dare dei giudizi senza una visita. Non servono preoccupazioni esagerate ma un controllo da un venereologo.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 218XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio nuovamente ma chiedo scusa se insisto (comprenda le mie preoccupazioni e la situazione psicologica davvero deprecabile di questi giorni) ma il foruncolo rotto può essere mezzo per trasmissione dell'AIDS? è come una lesione? anche se non sembra essere uscito sangue ma soltanto un liquido arancione. E quei puntini possono essere ricollegati a qualche MST? tipo sifilide o gonorrea? sono dei sintomi anche di queste malattie? Fermo restando che domani prenoterò la visita medica ma credo che ci vorranno alcuni giorni, mentre vorrei chiarire, almeno orientativamente, questa situazione.

Ma soprattutto mi interessa capire se quel foruncolo rotto può essere equiparato ad una lesione, anche su sul pene e non sul glande. E l'eventuale rischio per l'AIDS.

Grazie di nuovo.
[#5] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile Utente, non le darei un buon servizio se facessi ipotesi a distanza su di un argomento sostanzialmente rilevante. Il mio aiuto consiste nell'indicarle come essenziale una visita dermatologica. In quella sede verranno prese in considerazione tutte le ipotesi possibili. Come le dicevo spesso il tutto si riduce solo a tanta paura, ma una visione diretta dei tessuti è imprescindibile.
Saremo poi a disposizione per ulteriori chiarimenti se lo riterrà opportuno.
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 218XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno,
volevo aggiornarla sulla situazione ad oggi.
Sono passate 4 settimane da quel rapporto solo orale. Nessun sintomo di rilievo eccetto per una macchiolina priva di spessore di colore rosso piu o meno acceso che permane ormai da 5 giorni e una sensazione di fastidio e bruciore che avverto quando mi trattengo anche solo di qualche minuto dall'urinare. Prima non avevo di questi fastidi. Non avverto bruciori durante l'urinare ma sembra cmq che abbia bisogno abbastanza spesso di andare e appena ne avverto il bisogno avverto anche sensazione di fastidio e bruciore. Può essere un'infezione? Le due cose (macchiolina e fastidio) sono collegate? E il tutto può essere collegato a quel rapporto?

Le chiedo tutte queste cose perchè mi trovo fuori per lavoro e non ho il medico curante qui. Inoltre ho prenotato una visita dermatologica ma devo aspettare altri 10 giorni.

Spero mi possa aiutare.
La ringrazio anticipatamente e cari saluti.
[#7] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
10 giorni non sono tanti. Stia tranquillo e non applichi nessun medicinale sulla parte per evitare di confondere il Collega che la dovrà visitare. Ci tenga informati sull'esito della visita se lo desidera.
Cordiali saluti
[#8] dopo  
Utente 218XXX

Iscritto dal 2011
Gentile dottore,
La ringrazio per la cortesia della risposta, sempre puntuale e rapida.
Ma purtroppo non ha risposto alle mie domande. Capisco che occorra una visita diretta per potersi esprimere in maniera decisa, ma, per la finalità anche di questo sito, le sto chiedendo non una diagnosi precisa ma una possibile correlazione di sintomi, se la cosa è possibile per una mst, cosa può essere, se è correlato al rapporto. Insomma, se dopo un rapporto di questo tipo i sintomi che presento possono essere correlati. E' possibile un'infezione alle vie urinarie tipo prostatite dopo un rapporto solo orale non protetto? Noto ad oggi diverse macchioline (ne conto 3) di cui una sola di un rosso acceso, le altre piu opache.

Comprenda anche il mio stato d'animo. Sono davvero giù, lo sono da un mese e 10 giorni rappresentano un'eternità.

La ringrazio anticipatamente.
[#9] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Il suo stato d'animo lo comprendo benissimo. Purtroppo non posso fare nulla di più a distanza. Peggiorerei la situazione dandole dei consigli basati sulle ipotesi.
Certo della sua comprensione, cordiali saluti
[#10] dopo  
Utente 218XXX

Iscritto dal 2011
Gentile dottore,
per quelle che sono le sue competenze mediche essendo specializzato in dermatologia e venereologia, mi può dire soltanto se si può contrarre un'infezione alle vie urinarie tipo prostatite dopo un rapporto orale? Le macchie rosse sul glande sono sintomi di una qualche malattia a trasmissione sessuale?

Credo che a queste ipotesi possa rispondere senza peggiorare la situazione , anzi aiutandomi a capirci qualcosa e a stare meglio perchè come lei ben sa, essendo medico, non è la diagnosi che spaventa il paziente ma lo stato di incertezza.

In ogni caso la ringrazio per l'attenzione mostratami.
[#11] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Ho ripetuto mille volte su queste pagine che in medicina lo zero non esiste. Anche se piccolissima la probabilità di contrarre una malattia microbiologicamente trasmissibile con il rapporto orale esiste. Anche se piccolissima. Viene detto, se non altro, per scaramanzia. Per quanto riguarda le macchie rosse non la posso aiutare perchè non vedendole non è assolutamente possibile ipotizzare nemmeno un canovaccio di diagnosi. Lo stato di incertezza - ripeto- lo comprendo, ma mi è davvero impossibile aiutarla più di quanto non abbia fgià fatto dalla sede telematica.
Cordiali saluti