Utente 253XXX
Salve a tutti,
da un po' di giorni ho un indolenzimento al testicolo sinistro. In realtà il fastidio lo avverto sull'epididimo (o almeno credo sia quello).
Ho l'mpressione che il testicolo sinistro sia anche appena appena più gonfio, ma potrei sbagliarmi.
Più che un dolore, si tratta di una lieve sensazione di pressione (devo farci caso appositamente, perché è molto lieve).
In realtà, è una sensazione famigliare: mi capita quando faccio molta attività sportiva. Specialmente se nuoto a lungo, o quando facevo arti marziali se tiravo molti calci.
In passato, da giovanissimo, questo fenomeno si è presentato in forma più acuta. Mi ricordo che, tanti anni fa, al mare, dopo una giornata di nuotate, mi si presentò un dolore acutissimo e mi preoccupai. Poi però passò da solo.
Qualche anno fa, quando il problema si ripresentò (in forma più lieve) durante un periodo di allenamenti di kung fu, decisi di andare dal medico.
Mi sono fatto un'ecografia (ho pagato pure parecchio) ed il risultato è stato che non avevo niente.
Insomma, io sono abituato a tenermeli questi indolenzimenti. Di solito passano gradualmente in un paio di settimane, però mi fanno sempre preoccupare un po'.

La sensazione di indolenzimento è nella zona dell'epididimo e del condotto (ovviamente parlo per sensazioni, perché non posso vederlo).
Aggiungo che, proprio per la mia conformazione, ho l'impressione che l'epididimo e il condotto del testicolo sinistro sia più esposto rispetto a quello destro. Riesco infatti, con le dita, a tastarlo con facilità e a sentirlo tra i polpastrelli; cosa che non riesco a fare così facilmente con quello destro che, invece, è messo più indietro.

Questa cosa potrebbe farmi pensare ad una torsione? Ma se così fosse non starei già al pronto soccorso in preda a dolori acutissimi?

Grazie










Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Comprendo la Sua ansia, ma le Sue precise descrizioni non fanno pensare ad una torsione testicolare (patologia appunto acuta, che normalmente riguarda adolescenti e giovani fino ai 22 o 23 anni). E' possibile che la Sua intensa attività sportiva abbia causato una irritazione meccanica dell'epididimo, senza alcuna risultanza ecografica (meglio così!). L'unica cosa che mi pare ancora meritevole di essere esclusa è una infiammazione batterica, magari in forma lieve. Per fare ciò dovrebbe effettuare accertamenti colturali su muco uretrale e sperma: ne parli con il Suo medico. Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 253XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille per la risposta.
Una precisazione: nel mio messaggio precedente credo di essermi espresso male. L'ecografia risale a qualche anno fa, quando lo stesso problema mi si verificò in seguito agli allenamenti di kung fu.
Attualmente, non l'ho ancora ripetuta. Oggi vado dal medico curante, ne parlerò con lui e vedremo se è il caso di farne un'altra.

Grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Bene. Se ha bisogno, noi siamo qui. Ancora cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 253XXX

Iscritto dal 2012
Salve, scusate per il nuovo disturbo.
Sono stato dall'andrologo, che mi ha visitato. Mi ha detto che i testicoli erano un po' induriti ed ha detto: "C'hai un po' di varicocele, niente di che".
Mi ha prescritto una ecografia testicola con misurazione dei funicoli in ortostasi.
L'ho fatta ed il responso è stato:

"Didimi in sede, di forma e dimensioni normali ad ecostruttura omogenea e margini regolari.
Non patologia nodulare.
Nulla da segnalare a carico degli epididimi.
Non idrocele.
Bilaterale lieve ectasia del plesso pampiniforme.
Regolarela morfologia, lo spessore e la lunghezza dei funicoli in orto e clinostatismo. Si segnala andamento circonvoluto a sinistra, distalmente."

So che per vedere se c'è varicocele andrebbe meglio un ecocolor doppler, ma credo che l'andrologo mi abbia prescritto questa ecografia perché il mio fastidio era concentrato sui funicoli di cui sospetto (e sia il radiologo che l'andrologo mi hanno detto che è possibile) una infiammazione dovuto a sfregamento meccanico in caso di corsa, nuoto, ecc...
Infatti l'ecografia stessa ha evidenziato che il funicolo di sinistra da una torsione che lo espone maggiormente in avanti (cosa che io ho sempre saputo perché lo sento con le dita).

Io l'andrologo l'avevo contattato via cup. Adesso sto per partire per le vacanze. Voi che dite? Posso rimandare tutto a settembre?
Non ho più dolore o fastidio. L'unica cosa: ho l'impressione che i testicoli siano ancora un po' duri.