Utente 590XXX
Salve a tutti.
Ho 28 anni e premetto che conduco una vita sessuale perfetta, senza mai aver avuto alcun problema con nessuna partner.
Non ho problemi di erezione o di eiaculazione però mi accorgo che, in posizione normale, se tiro giù la pelle del pene, piano piano il glande si curva troppo in avanti e la pelle stringe leggermente il mio pene.
Quando sono eccitato invece riesco comunque a scoprire tutto il glande ma non riesco a tirare troppo la pelle perchè, ovviamente, il frenulo tira molto di più, quasi a "strozzare" il pene.
Credeta sia il caso di procedere ad una frenulotomia?
Non me ne sono mai interessato ma ultimamente, complice un mio amico con lo stesso problema, ci faccio caso troppo spesso.
Grazie di tutto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,
se è presente un frenulo corto o una fimosi , cioè un restringimento del prepuzio, cioè la pelle che ricopre il glande, bisogna consultare un chirurgo andrologo od urologo per valutare cosa fare e poi eventualmente procedere verso un intervento chirurgico per permettere che il glande, senza problemi, possa "scoprirsi". Per lei ora il primo passo da fare è consultare un esperto andrologo che, valutata attentamente la sua situazione clinica particolare, poi imposterà le successive indicazioni terapeutiche.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
[#2] dopo  
Utente 590XXX

Iscritto dal 2008
Grazie della risposta e della velocità!
Non ho un restringimento del prepuzio, riesco sempre e comunque a scoprire tutto il glande e non ho alcun dolore o fastidio però mi accorgo che la pelle stringe un po' troppo, soprattutto quando stò "dritto".
Spero di esser stato chiaro.
[#3] dopo  
Dr. Patrizio Vicini
44% attività
16% attualità
16% socialità
GROTTAFERRATA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Caro lettore credo che abbia sia un frenulo breve che una fimosi non serrata, si interviene se il tutto le crea problemi.

Cordiali saluti
Dott. Patrizio Vicini
www.patriziovicini.it
[#4] dopo  
Utente 590XXX

Iscritto dal 2008
Scusate l'ignoranza, ma perchè fimosi?
Io non ho alcun problema nello scoprire il glande o nei rapporti sessuali o nell'urinare, funziona tutto perfettamente.
Il mio problema, se così vogliamo chiamarlo, è solo una leggera "strozzatura" (maggiore in stato di eccitazione) al di sotto del glande quando è completamente scoperto.
[#5] dopo  
Dr. Patrizio Vicini
44% attività
16% attualità
16% socialità
GROTTAFERRATA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Ho scritto fimosi non serrata ma è chiaro che senza visita non può essere confermato.
Cordiali saluti
Dott. Patrizio Vicini
www.patriziovicini.it
[#6] dopo  
Utente 590XXX

Iscritto dal 2008
Ha perfettamente ragione.
Navigando un po' sul suo sito, nella sezione "patologie adrologiche", il mio problema è più simile al frenulo corto (anche se il mio frenulo è molto più sottile di quello in foto) che non alla foto "fimosi".
[#7] dopo  
Dr. Patrizio Vicini
44% attività
16% attualità
16% socialità
GROTTAFERRATA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Si interviene con un piccolo intervento chiamato frenultomia e frenuloplastica se le crea disagio durante il rapporto.

Cordiali saluti
Dott. Patrizio Vicini
www.patriziovicini.it
[#8] dopo  
Utente 590XXX

Iscritto dal 2008
Nessun disagio ma credo che farò comunque l'intervento prima che il frenulo si stacchi da solo (è molto sottile).
Da quello che ho letto sia l'intervento che il post-intervento non creano particolari disagi quindi credo che interverrò al più presto.
Grazie di tutto
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Comunque, prima di prendere una tale decisione, bisogna attendere sempre una attenta e diretta valutazione da parte di un esperto andrologo.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it