Utente 259XXX
Buongiorno, da 3 mesi accuso battiti cardiaci alti e pressione a volte bassa, altre volte alta (però con la somministrazione di cardiocor 3,75 non si alza più di tanto) ora saltuariamente si abbassa solo esempio min. 57 mas.85.in questi momenti a volte accuso una fitta al centro del petto. Ho fatto un holter ed è venuto fuori che sia di notte che di giorno il cuore si prende un pò di riposo mi è stato riscontrato un Mobitz 1 di secondo grado con pause max di 1,6 sec., quando ho la pressione bassa faccio fatica a stare in piedi e poi ho il respiro affannoso, cerco dell'aria. Negli anni precedenti ho avuto degli episodi di sincope preavvisati da sbadigli, infatti non appena mia moglie vede che sbadiglio di più del solito si preoccupa inizia a chiedere come mi sento ecc. ora mi hanno prescritto il controllo degli ormoni e un controllo sotto sforzo , perchè se faccio un pò di cicletta dopo dieci min. i battiti sono a 100 e poi dopo 20 min. sono 120 a 45 min. sono a 148 battiti? è regolare?. Poi volevo sapere : " con queste soste del cuore vi è il rischio che si fermi e poi non riparte? Ho letto che ad alcuni hanno consigliato una cura farmacologica, ad altri il pacemaker , qual'è la cura esatta da intraprendere.
Cosa non posso fare inerente la vita quotidiana, debbo cambiare lo stile di vita?
Questi in campo lavorativo come sono considerati , invalidità o no?

grazie e buona giornata

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Probabilmente il Cardicor, che appartiene alla famiglia dei betabloccanti ad azione centrale, non è il farmaco più indicato per lei. Il blocco AV Mobitz 1 con pause di 1.6 sec. non è preoccupante, soprattutto perchè si verifica nelle ore notturne, ma non è escluso che sia di gardo maggiore durante gli episodi che le fanno perdere conoscenza. Se questi episodi si sono verificati durante la terapia con betabloccanti e non al di fuori di questo tipo di terapia è presumibile che siano una conseguenza di questo tipo di farmaco e a maggior ragione và evitato. Esistono altre molecole per il controllo dei valori pressori.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 259XXX

Iscritto dal 2012
Buona sera dottore, la ringrazio di cuore per la risposta, volevo precisare che: gli eventi di pausa si verificano sia di notte che di giorno, credo si verificano quando non riesco a stare in piedi faccio tanta fatica, mi sento debole,ed il cuore correre velocemente, così provo la pressione e trovo che è giù mentre i battiti sono tanti, questi episodi li ho anche ora sotto cura, gli episodi di sincope si sono verificati prima che iniziassi la cura, con questa cura ho notato che non ho alcuni apici di pressione alta, a volte riscontravo la minima a 120 , ora non pìù. Il farmaco che dovevo pendere era il sequacor però prendendo quello generico mi hanno dato prima il cardicor ora invece il bisoprololo sandoz 3,75 mg che prendo metà pastiglia. Non e che mi sbagliano tipo di medicinale, in farmacia mi hanno detto che hanno lo stesso principio attivo.
Durante le 24 ore di holter non ho avuto episodi di questo genere, ciò vuol dire che nei momenti di crisi le pause sono più lunghe? di queste crisi esempio ne ho avuta una questa mattina mi è durata oltre 2 ore poi mi sono ripreso.
Distinti saluti ed un grazie di cuore
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Anche se con nomi diversi il principio attivo non cambia e gli effetti che determina sulla conduzione elettrica cardiaca sono gli stessi. Se il problema della conduzione si verifica anche di giorno a maggior ragione ritengo che il tipo di molecola vada cambiato. Per sapere se i disturbi che lei ha sono dovuti a gradi maggiori di blocco occorre dimostrarlo. Holter seriati potrebbero essere di aiuto, ma il tutto deve essere gestito da uno specialista di fiducia.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 259XXX

Iscritto dal 2012
Buonasera dottore, in questi tre mesi trascorsi ho controllato gli ormoni e sono buoni, il cardiologo mi ha dato come terapia oltre il cardiocor assumo anche l'ivabradina da 5 mg una alla mattina ed una alla sera, ho riferito che a volte mi sembra di avere il petto in una bolle d'aria, non so come descrivere la sensazione, essere sotto pressione come se stesse correndo in auto e faccio un salto nel vuoto, questo stato mi trovo ad avere e così mi ha anche dato delle gocce 5 al mattino, 5 a pranzo e 10 alla sera di diazepam sono 15 giorni circa che li stò prendendo e mi ritrovo che stò andando su di peso a vista d'occhio, e possono essere queste medicine che mi gonfiano? faccio anche del movimento, ma purtroppo sta ingrassando, i dolori al petto (le fitte) non ne avverto ho avuto solo an attacco di dolore, grinzolio al braccio e gamba sinistra con mal di testa pure alla parte sinistra secondo un suo parere ho intrapreso una cura adeguata oppure cosa fare..? grazie mille e buona sera
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Non posso esserle di alcun aiuto. Mi sembra di averle già fornito il mio parere a riguardo dei farmaci che lei assume. Del consiglio ne faccia l'uso che vuole, ma non stia a ripetermi sempre la stessa domanda continuando con la terapia che le ho sconsigliato. Potrei sbagliarmi (a distanza è facile), ma in questo caso continui a seguire le indicazioni del suo cardiologo e non chieda a me di dirle cosa ne penso.
Saluti
[#6] dopo  
Utente 259XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno, dopo tutta questa vicenda cui sopra 10 giorni fà mentre ero alla guida dell'auto che mi recavo verso il sud Italia, ho avuto due forti colpi al cuore che provenivano da dentro verso l'esterno del petto mandandandomi in uno stato come se fosse sotto pressione, ho rallentato perchè mi sono spaventato e visto che non passava ho lasciato guidare a mio zio, durante la notte ho avvertito sempre dei colpi, il giorno seguente vedendo che questo stato non andava via ho telefonato al cardiologo mi ha detto di non preoccuparmi e o mi fà aggiungere all'ivabradina da 5 mg una compressa di flecainide sia al mattino che alla sera, ero giù, il tutto non passava allora i miei zii mi hanno portato da un cardiologo di loro conoscenza, questo ha contestato la cura che facevo dicendo che il mio problema è la pressione prescrivendomi enapren 20 mg 1/2 alle 08.00 e alle 17.00 atenololo 1/4 alle 08.00 e alle 20.00. In questi giorni sto tenendo sotto controllo la pressione ed i battiti che oscillano da 99 a 140 la mx da 42 a 95 la min e da 59 a 105 i battiti. Il mio stato è: mi sento bene ma fiacco se debbo fare della cicletta la faccio tranquillamente non accuso debolezza, ma se debbo intrattenere rapporti con mia moglie mi sento tanto debole che non riesco, sento che mi mancano le forze, ho provato con integratori tipo sostenium ma è come se prendesse dell'acqua, può essere causa della pressione? se mi aiuto con blu pill o vigorlus o altro, interferiscono con la terapia possono farmi male? secondo lei cosa posso fare?
in attesa
Distinti saluti e buone feste
[#7] dopo  
Utente 259XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno, ieri 23/12/2013 dalle 10 alle 11 ho fatto in casa della cicletta, dopo ho fatto la doccia, stavo bene mi sentivo in forma e circa dopo un'ora ho accusato una debbolezza fisica che facevo fatica a stare in piedi, ho minitorato tutto il giorno la pressione ed ho avuto fino a sera 85/87 di max - 45/55 di minima battiti tra 90 e 100 da cosa sono dovuti questi cali di forza, dalla pressione? e la cura che stò facendo con metà compressa di enapren mattina e sera, con etanololo 1/4 di compressa non mi dovevano aiutare?

grazie e ad ancora buone feste
[#8] dopo  
Utente 259XXX

Iscritto dal 2012
Salve a tutti, per chi gentilmente vorrà darmi un aiuto mi trovo in queste condizioni, sono salito su una scaletta per aiutare la moglie a togliere delle tende così ho fatto il su e giù 3 o 4 volte alla fine ero distrutto dalla fiacca, mi sono misurata la pressione ed era di min. 56 max 87, con questi parametri sono rimasto fino al giorno dopo, ho contattato il cardiologo riferendo di questo e mi ha consigliato di eliminare la metà compressa di enapren della sera. Durante la giornata stò bene soltanto che se effettuo uno sforzo crollo sia fisicamente che di pressione anche in coppia risento di questo calo fisico e mi avvila tanto come lo debbo affrontare ? come posso e cosa fare
grazie e mi scuso se mi allungo in racconti cui mi si accredita la ripetività o la testardaggine ma quando si hà un problema grosso o piccolo che sia e sempre un problema e si cerca di risolverlo. Fatto sta che seguito da un cardiologo al nord ed uno al sud non sono, non mi sento in perfetta armonia.


grazie .....per chi mi comprende ed eventualmente risponde...
[#9] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Gentile utente
vedo che a distanza di mesi continua a postare interrogativi che possono comunque determinare le stesse risposte....
Ora non vorrei sembrarle sgarbato, ma non capisco cosa si aspetta da un consulto come quello che noi cardiologi di MI possiamo fornirle...
Sui dubbi della terapia che lei osservava mi sono ampiamente espresso, ma come mi è sembrato di capire, lei continua a seguire indicazioni diverse. Ora nulla questio...è giusto e corretto che lei si fidi di uno specialista che la conosce meglio di noi (anzi addirittura lei ne ha due di fiducia che la seguono contemporaneamente....). La mia opinione a riguardo non cambia e quindi non cambiano i consigli, ma non ho la pretesa di aver ragione...semplicemente ritengo perfettamente inutile questo ping pong e quindi credo che il mio consulto termini qui....
Saluti cordiali
[#10] dopo  
Utente 259XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio della risposta e mi scuso se le hò rubato del tempo,comunque tengo a precisare alcune motivazioni:
1) come già postato precedentemente la terapia che stò eseguendo adesso non è la stessa di prima, attualmente stò assumendo 1/4 cp mattina e sera di atenololo da 50 mg, 1/2 cp enapren da 20 mg. al mattino, questo è il 5° tipo di medicinale che assumo cosa ne so io se appartengono alla stessa molecole o meno
2) se la terapia non è adeguata posso cambiarla io?
3) sono stato da un secondo cardiologo perchè ero fuori zona ed i miei parenti mi hanno portato da lui prescrivendomi la terapia attuale, riscontro ciò che ho già scritto il giorno 06/02/2013
4)debbo cambiare cardiologo? o tipo specialistico?
5) io, semplicemente stò raccontando il mio stato d'animo, per lei sono dei ping pong, ma per me che ad oggi non so se ho problemi di pressione, problemi di conduzione elettrica cardiaca, o altro....., racconto il mio stato d'animo, la patologia che riscontro in me.
Con questo se le ho tolto del tempo mi scuso vivamente e la saluto......


[#11] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Non è un problema di tempo che mi toglie...io dedico al sito il tempo che posso e in maniera assolutamente gratuita. Il problema è di comprensione....e su questo c'è qualcosa che ci impedisce di dialogare, poichè mi sembra di continuare a ripetere le stesse cose senza sortire alcun effetto.
L'atenololo che assume è un betabloccante di tipo sistemico (ma è comunque un betabloccante) così come il Cardicor o bisoprololo che sia e quindi indipendentemente dal nome commerciale, lei stà assumendo una molecola che a mio giudizio non è indicata nel suo caso (questo non sò come ripeterglielo...).
Se debba o meno cambiare cardiologo non stà a me dirlo, deve essere lei a decidere in merito....io mi limito a dirle che non concordo con la terapia che le è stata prescritta....(da buon intenditor...). Concludo pertanto il consulto:
- non mi ha rubato tempo e questo non è il problema
- non sono daccordo personalmente con quanto stà assumendo, ma non posso prescriverle terapie (ci è vietato legalmente di farlo a distanza)
- comprendo le sue perplessità, ma lei gentilmente cerchi di capire le mie ragioni....ce la può fare....
Saluti cordiali
[#12] dopo  
Utente 259XXX

Iscritto dal 2012

Ringrazio di cuore per la risposta tempestiva e le auguro buona gionata

Distinti saluti