Utente 260XXX
Salve

vorrei sapere se è possibile sottoporre un paziente con tracheo e peg ad un un esame P.E.T. con mezzo di contrasto...

grz
[#1] dopo  
Dr. Paolo Scanagatta
32% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Sí, non c'è alcuna controindicazione all'esecuzione dell' esame per la sola presenza di queste condizioni. Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 260XXX

Iscritto dal 2012
grazie mille......
[#3] dopo  
Utente 260XXX

Iscritto dal 2012
Mio padre, ha un quadro clinico "complesso"... circa 4 mesi fa è stato colpito da una emorragia cerebrale. Nell'immediato non è stato possibile operarlo ma hanno posto un drenaggio esterno che ha ridotto di moltissimo la macchia di sangue. Dopo aver tolto il drenaggio hanno verificato tramite tac che il liquor non veniva "smaltito" così hanno provveduto all'inserimento della valvola di Shunt. dopo 54 giorni di rianimazione, con tracheo e peg, mio padre è stato trasferito in un centro di neuro-riabilitazione. Il suo recupero stava procedendo benissimo, è sempre più vigile, quando continue scariche con sangue e un colonscopia hanno rivelato un tumore al colon-retto. Trasferito nuovamente in rianimazione, ma solo perchè ancora con tracheo e peg, è stato operato con intervento in laparoscopia senza l'inserimento di sacca esterna e sembra che l'intervento sia riuscito perfettamente. prima dell'intervento hanno eseguito una total-body che ha rivelato una macchia ben definita al fegato e una non ben indentificata al polmone.Una piccola macchia che hanno sempre identificato come un focolaio dovuta ad una infezione che papà aveva preso in rianimazione e che gli era sempre rimasta.
Il chirurgo toracico, in collaborazione con il primario di chirurgia generale che ha operato papà al colon-retto, che è venuto a visitarlo ha parlato di una neoplasia primaria e prescritto ora tutta una serie di indagini tra cui la Pet e un prelievo bioptico al fegato per decidere come procedere.
L'oncologo che ci ha comunicato i risultati della total-body, ha detto che per pazienti come lui non è prevista nessun tipo di chemio.
Ma oggi esistono varie tecniche come la chemio embolizzazione e mio padre non è una persona in coma, lui è vigile capisce tutto.
Mio padre è sempre stata una persona senza alcun problema, non ha mai funato ne era un bevitore di alcolici.
[#4] dopo  
Dr. Paolo Scanagatta
32% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il quadro che mi descrive è certamente complesso,
è vero che non è certo che siano secondarismi dalla nota neoplasia rettale (anche se questa opzione mi sembra probabile vista l'assenza di fattori di rischio), tuttavia l'esecuzione della PET potrebbe far capire se queste "lesioni" abbiano o meno un metabolismo aumentato e necessitino di accertamenti oppure se ci siano altre zone sospette oltre a quelle indicate dalla TC.

E' un esame che sostanzialmente serve per stabilire come procedere in seguito, ed essendo poco invasivo non vedo particolari controindicazioni alla sua esecuzione, anche qualora non ci fossero indicazioni al momento a successivi trattamenti.

Cordiali saluti,