Utente 260XXX
Buongiorno, volevo chiedervi un'informazione in merito a mio figlio.
All'età di quattro anni a mio figlio fu asportato un testicolo diventato atrofico nell'inguine, dopo aver consultato il chirurgo si decise di asportarlo e da quel momento mio figlio e' stato sotto controllo annualmente presso la struttura ospedaliera.
Adesso che ha raggiunto l'età di undici anni il chirurgo ha detto che e' preferibile operarlo mettendogli una protesi, ma solo per un fatto estetico, mio figlio invece si rifiuta di operarsi e dice che non fa niente.
La domanda invece che mi pongo, che non ho potuto chiedere al chirurgo, e' che inserendo la protesi lo scroto si equilibria e mette nelle condizioni il testicolo buono a restere in sede??
Attendo una vostra risposta, grazieeeee

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
227872

Cancellato nel 2015
Gentile papà,
premesso che l'indicazione al posizionamento di una protesi testicolare non è mai assoluta ma deve essere valutata dal chirurgo sia con i genitori che con il ragazzo, personalmente ritengo che l'intervento non debba essere effettuato se suo figlio non è d'accordo. Dal momento che si tratta di un problema estetico, suo figlio potrà decidere di sottoporsi all'intervento anche fra qualche anno, quando avrà raggiunto la maggiore età.
Non sono certo invece di avere compreso la sua domanda. La posso però tranquillizzare sul fatto che il posizionamento della protesi non ha nessun effetto sul testicolo dell'altro lato, se questo risulta normoposto in sede scrotale.
Cordiali saluti