Utente 265XXX
Salve dottori. Circa 5 mesi fa sono stato operato di un varicocele di 3° grado. L'operazione è andata bene, mi è stata legata la vena spermatica entrando dal mio inguine destro. A un mese dall'operazione un eco color doppler ha verificato che non ci fosse più retroflusso e così è stato. Le vene del mio testicolo sinistro restano comunque "sfatte" ma il mio dottore (un chirurgo vascolare) mi ha assicurato che è normale e solo il tempo potrà sistemarle. La mia domanda si rivolge però alla pratica di "mungitura" del pene (Jelq), ho letto molto su internet a riguardo e vi è scritto che può portare a un aumento delle dimensioni del pene sia in lunghezza che in circonferenza. Ovviamente ci sono dei rischi, ma intendo usare tutte le precauzioni che ho letto come il riscaldare l'area sia prima che dopo, fermarsi al primo dolore e in generale non strafare prendendosi pause.
Ora però non so è salutare fare jelqing avendo avuto un varicocele, non vorrei che in qualche modo ritornasse.

Attendo una vostra opinione a riguardo e grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,ho delle storiche perplessità sulla utlità della mungitura peniena al fine di incrementare le misure longitudinali e circonferenziali del pene...Comunque,certamente,tale pratica non ha alcuna azione negativa sul varicocele operato.Cordialità.