Utente 267XXX
Gent.mi dottori,
a mia moglie, di 31 anni, sono stati riscontrati due aborti all'8 settimana (nessuna gravidanza precedente). In entrambi i casi abbiamo richiesto analisi citogenetica dell'embrione. Nel primo caso TRISOMIA 20, nel secondo TRIPLODIA 69 XXY. Ci siamo sottoposti noi stessi ad analisi citogenetica: tutto normale. Vorrei cortesemente sapere se tale situazione non può essere altro che frutto del caso (ma mi pare che le statistiche siano alquanto eccezionali nella specifica situazione...o sbaglio?) oppure potrebbe esserci qualche altra motivazione genetica o medica, su cui indagare e possibilmente correggere. Grazie mille
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Dovete eseguire una mappa cromosomica prima di affrontare un'altra gravidanza ,per eliminare il dubbio di eventuali alterazioni genetiche presenti nella coppia.
http://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/144-abortivita-ripetuta.html.
In seguito indagare su altre possibili causa come ho riferito nel mio articolo.
SALUTI
[#2] dopo  
Utente 267XXX

Iscritto dal 2012
Salve Dottore,
grazie mille per la risposta. Ma, come scritto nella mia richiesta, abbiamo già eseguito analisi del nostro cariotipo e non è stata rilevata nessuna alterazione.

Pertanto mi chiedo, visto che sono chiare le cause dei due aborti (anomalie cromosomiche sporadiche differenti l'una dall'altra e non causate da anomalie genetiche parentali): è possibile che tali anomalie siano causate da altri fattori, indagabili con le analisi elencate nel Suo articolo?

Insomma, una malformazione uterina o un fattore immunologico possono causare un problema cromosomico nell'embrione?

Grazie mille
[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Assolutamente NO! La malformazione uterina e il problema immunologico non danno alterazioni genetiche.
Consulenza presso un genetista.