Utente 122XXX
Buongiorno,
premetto col dire che sono un tipo abbastanza emotivo. Se misuro i battiti da solo a casa ne ho 60/70, la sera tranquillo davanti alla tv anche 50. Se mi faccio misurare i battiti da un dottore arrivano e superano i 100. Alla visita dell'AVIS mi è stato prescritto per sicurezza l' holter 24H, tutto ok secondo i medici che hanno valutato i risultati, il dottore dice che è solo un fatto emotivo. Assodato che l'attività sportiva riduce i battiti cardiaci a riposo, potrei trarne benefici anch'io? Vorrei iniziare a correre (podismo), fino ad oggi ho fatto pallavolo saltuariamente ed escursionismo solo l'estate. Sono dotato di Cardiofrequenzimetro, che tipo di allenamento dovrei fare per ottenere un graduale abbassamento dei battiti sia a riposo che durante l'attività? Grazie in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Consiglio di iniziare con la camminata veloce e poi gradualmente passare a corsa leggera, sempre controllando i battiti con il cardiofrequnzimetro.
[#2] dopo  
Utente 122XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per la risposta tempestiva, in particolare mi può indicare la frequenza minima e massima di allenamento?

Grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
cerchi di rimanere tra il 50 ed il 70 della sua frequenza massima teorica ( 220-età).