Utente 246XXX
salve HO SCOPERTO DI AVERE I CALCOLI ALLA COLECISTTI ALL'ETA DI 19 anni. INizialmente erano radiorasparenti e dopo un anno di cura con il deursil 450 si erano sciolti completamente. Il chirurgo che mi aveva in cura mi disse pero di continuare a prendere la compressa altrimenti si sarebbero riformati. Io non la presi piu la pillola e dopo due o tre anni mi si riformarono pero stavolta purtroppo non erano radiotrasperenti . Il medico che mi aveva in cura ALL'EPOCA MI HA SEMPRE DETTO CHE DATO CHE CON LA PILLOLA STAVO BENE e che comunque la colecisti è un organo im portante di tenerla fin quando non mi iniziavano le coliche perche dato c che il pmio problema è la bile densa il suo timore è che togliendo la colecisti i calcoli mi si andrebbero a formare nel fegato. cccccComunque alla fine non mi sono operata ho avuto duew gravidanze fortunatamente senza dolori e coliche, faccio l'ecografia spesso. A Gennaio di quest'anno suiccome avevo spesso la diarrea mi sono recata da un altro chirurgo esperto di intwerventi di colecistectomia laparoscopica ; mi ha fatto l'eco tutto a posto il fegato e la colecisti come dimensioni, le analisi del sangue tutto bene , i cacoli naturalemrte erano li avevano formato un grappolino di uva cioe erano tuttii attaccati. Lui dopo un po di perplessita mi ha detto che potevo aspettare un altro paio di anni vista l'assenza di dolori forti e coliche prima di tutto perche anche lui come il precedente dottore ritiene cjhe avendpo la bile densa comunque dovro prendere la pillola a vita in quanto anche lui teme che i calcoli in assenza della colecisti possano andarsiu a formare nelfegato. Seconda cosa mi disse anche che le guide mediche internzaionasli hanno anche stabilito che la colecisti va operato solo in caso di coliche frequenti, ittero, infiammazione calecisti..
Inoltre mi ha sostittuito il deursil 450 con il taurioo 150 e da quando lo prendo mi è passata anche la diarrea. Io comunque coliche non ne ho , solo qualche volta ho gonfiori di stomaco e difficolta digestive ma per fortuan apoche volte.
La mia domanda èp questa ; a parte questi due medici che io ho contattrato che non sono ancora per l'intervento , il mio medico curante e il mio endocrinologo mi spaventano continuamente dicendoni che se un calcolo va nel coledoco potrei morire di pancreatite acuta , doi operarmi subito e non dar retta al chirurgo ;io non so a chi credere io ho letto molti articcoli di persone che dopo operate hanno continuato a stare male, ad avere diarrea forte e problemi di stomaco .
Gradirei in vs. consiglio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Le indicazioni dei chirurghi che l' hanno visitata sono precise corrette e condivisibili.Prego
[#2] dopo  
Utente 246XXX

Iscritto dal 2012
salve dottore è da circa un mesetto che ho problemi di digestione, gonfiore di stomaco, eruttazioni continue un po di dolore; dopo mangiato ho difficolta a digerire
; il medico di base mi ha dato una cp di pantorc al giorno , crede che i fastidi allo stomaco siano sempre collegati alla colecisti; rifaoro una eco al piu presto valutando la possibilita di operarmi.Secondo voi questi disturbi sono collegatoi alla colecisti o è qualche problemaallo stomaco?


[#3] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Farei una gastroscopia e in linea di massima dopo la colecistectomia.