Utente 264XXX
Salve,
a mio padre di 62 anni è stato diagnosticato ,da pochi mesi, un aneurisma all'aorta nella zona addominale.
Dalla prima ecografia svolta a giugno di quest'anno, peraltro per un problema del tutto differente(calcoli renali), l'aneurisma aveva dimensioni non superiori ai 4 centimetri; tuttavia nella TAC,di soli due mesi dopo, lo stesso aneurisma era aumentato di ben 4 millimetri.
Ora mio padre è già stato visitato da un medico angiologo ,il quale lo ha subito allarmato e ha già prenotato per lui il ricovero in ospedale con conseguente operazione d'urgenza.
Premettendo che mio padre è robusto con pancia abbastanza prominente, a vostro parere l'operazione potrà avere complicazioni? e qual'è la percentuale di riuscita della stessa? c'è da preoccuparsi?

In attesa di una vostra risposta

Cordiali Saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Prof. Ugo Bertoldo
24% attività
0% attualità
12% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Buongiorno,

Mi sembra che vi sia un pò di confusione e di eccessivo allarmismo nelle sue parole, o nelle parole dell'angiologo che ha visitato suo padre, se è vero che l' aneurisma dell'aorta addominale ha un diametro di di 4 cm. o di 4,4 cm) , in quando tali dimensioni non costituiscono assolutamente un 'urgenza chirurgica.
Per poterle rispondere avrei bisogno che lei mi segnalasse il referto preciso dell'ecografia e della TAC.
A sua disposizione.

Ugo Bertoldo
[#2] dopo  
Utente 264XXX

Iscritto dal 2012
Mi dispiace di non essere risultata molto chiara

Il referto dell'ecografia riporta precisamente: aneurisma dell'aorta addominale sottorenale del diametro di 4 cm con apposizione trombotica eccentrica anteriore ed estensione craniocaudale di circa 6 cm.

La TAC invece riporta : scansioni acquisite in senza e con mezzo di contrasto, integrate con ricostruzioni multiplanari, confermano la presenza di dilatazione aneurismatica avente diametro di 44 mm, con trombo di parete semilunare di aspetto omogeneo. La dilatazione si estende per breve tratto lungo l'arteria iliaca comune di sinistra, aspetto fusiforme.

[#3] dopo  
Prof. Ugo Bertoldo
24% attività
0% attualità
12% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2011
Buongiorno,

leggendo il referto dell'ecografia e della TAC le posso confermare che l'aneurisma dell'aorta addominale di suo padre non pare presentare caratteristiche allarmanti, (sia per il diametro di 4 - 4.4 cm, che per l'aspetto fusiforme) Quando un aneurisma ha queste caratteristiche "in genere" non richiede un trattamento chirurgico urgente, ma una attenta monitorizzazione nel tempo (un ecodoppler ogni 6 mesi).
Se l'aneurisma raggiungesse il diametro di 5 - 5.5 cm si inizierebbe a pensare ad un trattamento chirurgico (tradizionale o endovascolare).
Sottolineo " in genere" in quanto la corretta indicazione terapeutica va sempre fatta visionando le immagini radiografiche (e non solo il referto), contestualmente alla visita del paziente.
Un'ultima considerazione: in tutti i pazienti che hanno un aneurisma dell' aorta è sempre consigliabile eseguire un ecodoppler dei tronchi sovraaortici (le carotidi) ed una visita cardiologica, in quanto la malattia vascolare spesso si localizza anche nelle carotidi e nelle coronarie. Se ancora non ha fatto questi esami, la esorto a provvedere.


A disposizione per ulteriori chiarimenti


Ugo Bertoldo
[#4] dopo  
Utente 264XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio molto per l'attenzione e la tempestività del consulto; terremo sicuramente in considerazione la sua risposta, svolgendo inoltre gli esami da lei indicati.

Cordiali Saluti