Utente 234XXX
Buonasera!Avrei bisogno di un consulto per dei dolori che mi affliggono ormai da una settimana.La mattina dello scorso sabato mi sono svegliata e ho percepito subito un forte dolore alla parte sinistra del petto, che però si è costantemente affievolito ed è sparito dopo circa un quarto d'ora;aggiungo che avevo dormito sul lato sinistro, cosa che cerco di non fare mai perchè, quando capita, spesso al risveglio sento dolore e/o faccio fatica a respirare...Non sono andata a farmi controlli, e per circa due giorni sono stata meglio.Diciamo da lunedì, però, riavverto spesso questo dolore sotto forma di fitte che mi si presentano numerose volte durante la giornata, ma non sono mai particolarmente dolorose(molto meno del dolore avvertito sabato):le fitte si localizzano tra lo sterno e il seno sinistro, e sotto l'ascella sinistra, e ho notato che si manifestano spesso quando respiro a pieni polmoni, mi abbasso, o mi alzo dopo essere stata piegata in avanti...Inoltre, in particolare qualche giorno fa, ho avvertito un persistente ma sopportabile dolore alla schiena, ma c'è da dire che questa settimana sono stata spesso seduta in una posizione scorretta, e ho portato una borsa a tracolla piuttosto pesante.
Vorrei sapere se può essere qualcosa di grave, considerando che:
-proprio sabato scorso mi è iniziato il ciclo, con mestruazioni molto abbondanti (pensavo magari ai dolori al seno di causa ormonale);
-ho avuto mal di stomaco e irregolarità intestinale, con "sbuffi" frequenti;
-sono una persona molto ansiosa e somatizzo tutto, tanto che già in passato mi si sono presentati dei lievi dolori pettorali(oltre alla sensazione di avere il cuore in gola, e a volte in cui avevo le pulsazioni molto accelerate):ho eseguito due volte un controllo cardiaco(non sotto sforzo, e parliamo di 5-7 anni fa), ma non è stato rilevato niente in particolare, tranne che sarebbe stato bene fare un po' di moto (cosa che peraltro in questo momento non faccio);
-soprattutto nel periodo di grande caldo questa estate ho fatto fatica a respirare;
-sia mio nonno (paterno) sia mio padre hanno avuto un infarto.
Ringrazio chiunque voglia aiutarmi; cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
I dolori che lei riferisce, sia per tipo che per durata , non paiono assolutamente di tipo cardiaco: paiono invece di origine osteo muscolare.
la componente ansiosa che traspare da cio' che lei scrive contribuisce a aumentare la percezione del dolore.
Tuttavia ne parli con il suo medico
Arrivederci
cecchini
[#2] dopo  
Utente 234XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille per il consulto!Se i dolori persistono ne parlerò al più presto con il medico.