Utente 784XXX
Gentili dott.,
da qualche tempo avverto delle fitte intercostali lato sinistro in zona cardiaca; sono come una puntura di spillo o una scossa, che mi impedisce di respirare profondamente (è doloroso e impossibile respirare profondamente). Dopo che passa la fitta è possibile di nuovo respirare. Durante l'attacco avverto come un giramento di testa e sudore freddo.
Inoltre durante il giorno e soprattutto la notte continuo ad avvertire lievi dolorini al petto nella stessa zona. Ricordo che altre volte nel corso mia vita ho avuto episodi di questi stessi dolori, anche da piccolo.
Secondo voi possono avere una origine cardiaca? è possibile che si tratti di attacchi di angina pectoris da arteriosclerosi coronarica a soli 25 anni (familiarità dal lato maschile per tale patologia)? Io non fumo, bevo moderatamente (qualche birra prima di cena), ma ho colesterolo molto alto genetico. Essendo soggetto a rischio, secondo voi a che età dovrei fare i primi controlli per patologie coronariche (coronarografia ecocardiogramma ecc.)?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
I dolori che le riferisce , pur con i limiti del rapporto telematico, non paiono essere di pertinenza cardiologica.
Ne parli comunque anche al suo Medico
cordialita'
cecchini