Utente 277XXX
Mio padre 78 anni, è stato operato per una piccola ernia inguinale con anestesia locale, Appena fuori dalla sala operatoria sembrava fosse tutto a posto, ma con il passare delle ore il dolore addominale è aumentato per via di un'occlusione delle vie urinarie risolto solo in tarda serata con applicazione di un catetere. Adesso cosa ci dobbiamo aspettare? E' normale? Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Quando si esce dalla Sala Operatoria normalmente l'anestesia locale sta ancora facendo il suo effetto, quindi e' ovvio che il paziente non avverte il dolore. Poi col passare del tempo il dolore diminuisce, ma la percezione di esso invece aumenta, perche' parallelamente cala l'effetto della suddetta anestesia. Anche i problemi alla minzione sono assolutamente normali: accadono con discreta frequenza, ma poi appunto si risolvono spontaneamente, oppure con il posizionamento di un catetere, generalmente necessario per il solo tempo necessario allo svuotamento della vescica. Poi tutto torna nella norma.
Cordiali saluti