Utente 279XXX
Salve e un mese che sto assumendo cardicor 2,5(soffro di extrasistole ventricolare) una compressa al mattino e una alla sera per curare queste fastidiose aritmie,ma ancora a parte qualche lieve miglioramento sono sempre presenti tutto il giorno,volevo sapere se devo cambiare betabloccante e come mai ancora le ho moltissime,poi se c'è correllazione tra forte mal di gola e queste aritmie grazie cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Non c'è correlazione tra gola e aritmie. I betabloccanti spesso anzichè migliorare il quadro extrasistolico lo peggiorano. Se è proprio necessario occorre utilizzare degli antiaritmici, ma una valutazione in questo senso và fatta da uno specialista aritmologo, che le consiglio.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 279XXX

Iscritto dal 2012
addirittura con i betabloccanti posso peggiorare,ormai non so piu di chi fidarmi,grazie.Quindi non basta andare dal cardiologo?qua a pesaro non so nemmeno se ci siano dei bravi aritmologhi
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Aritmologi...non "aritmologhi"... L'aritmologia è una branca della moderna cardiologia. Ogni cardiologo deve conoscere le problematiche che riguardano l'aritmologia, così come quelle che riguardano l'emodinamica, piuttosto che la cardiochirurgia... ma non può avere esperienza e conoscenza, nonchè capacità terapeutiche e operative che riguardano cardiologi dedicati nei singoli settori. Per Pesaro non credo che non ci siano bravi aritmologi...basta informarsi
Saluti
[#4] dopo  
Utente 279XXX

Iscritto dal 2012
dottore un ultima domanda:questi betabloccanti possono dare problemi di insonnia?grazie distinti saluti.
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
No, anzi, se i betabloccanti assunti non sono del tipo ad azione preferenziale solo sul cuore, ma sono di tipo non centrale, per un antagonismo nei riguardi delle catecolamine dovrebbero svolgere anche un'azione ansiolitica indiretta che dovrebbe facilitare il sonno.
[#6] dopo  
Utente 279XXX

Iscritto dal 2012
dottore c'è correllazione tra qualche linea di febbre con grosso raffreddore ed extrasistole?sono aumentate notevolmente in questi giorni di malessere,grazie cordialità.
[#7] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
E' possibile....