Utente 286XXX
Salve,
sono un ragazzo di 26 anni.
Circa 6 mesi fà ho fatto una cavolata, per pura curiosità ed incoscienza ho acquistato su internet delle pillole per migliorare l'erezione pur non avendone minimamente bisogno.Ciò che mi è arrivato sono delle pillole da 20 mg di Tadalafil, il nome del farmaco è "Procalis-20", fatte in India (Mumbai) dal "Centurion Laboratories".
Un giorno caldo di fine luglio ho preso metà di questa pastiglia (10 mg) e ho iniziato a testare gli effetti tramite masturbazione. Dopo 15 minuti ho iniziato ad avere i primi effetti indesiderati tipici di questi farmaci (vampate di calore, formicolio al naso, lieve fastidio agli occhi ed in seguito piccole nevralgie) e,normali che fossero o meno ho subito iniziato a rendermi conto della cavolata ed ho iniziato ad essere un pò in apprensione.D'altro canto il farmaco sembrava funzionare,bastava una piccola eccitazione per ottenere delle erezioni molto potenti che di solito riesco ad ottenere nel mezzo della piena eccitazione di un rapporto sessuale.
Proseguendo nella masturbazione, poi alla fine mi è successa una cosa stranissima : nell'istante subito precedente all'eiaculazione mi sono sentito mancare, una sensazione molto simile allo svenimento ed alla perdita di controllo ma è durata una frazione di secondo, poi si è svolta la normale eiaculazione.
Poi nei giorni seguenti non ci ho pensato più e non ho avuto modo di avere rapporti o masturbazioni perchè ero molto impegnato :stavo per partire per l'Inghilterra. Sono partito ed ho iniziato a fare una vita sregolata, ho totalmente cambiato orari, stile di vita, alimentazione ed ho iniziato a saltare diverse notti di sonno.
Morale della favola : circa 2 settimane dall'assunzione della pillola, in Inghilterra, ho provato a masturbarmi : quasi totale assenza di piacere durante la masturbazione e quasi totale assenza di orgasmo in corrispondenza dell'eiaculazione.
Nel periodo successivo ho avuto modo di avere anche rapporti sessuali, ma stessa storia, quasi assenza di piacere nel mentre e quasi assenza di orgasmo alla fine.
In particolare ho notato che la zona del pene in corrispondenza del frenulo, che prima mi dava MOLTO piacere, ora non me ne da quasi più affatto.
Preoccupato, ad ottobre ho deciso di andare da uno specialista e mi ha dato da fare i seguenti esami del sangue (con riportati i risultati) :

PROLATTINA 15 ng/ml, LH 8.0 mU/ml, FSH 5.0 mIU/ml, TESTOSTERONE 2.0 ng/ml (BASSO!!)

Sono tornato dallo specialista che mi ha prescritto TESTOGEL 50, una bustina al die, e dopo 15 gg dalla terapia :

PROLATTINA 14.4 ng/ml, LH 2.8 mU/ml, FSH 2.1 mIU/ml, TESTOSTERONE 3.19 ng/ml, ESTRADIOLO <20, PSA 0.49

Ma ancora ho gli stessi problemi, sono tornato dallo specialista che mi ha prescitto sempre TESTOGEL 50, Ma 2 bustine al dì xchè vuole vedere se aumentando il testosterone tutto torna alla normalità.

Sono preoccupato, vi chiedo gentilmente cosa ne pensate. Può essere colpa della pastiglia ? o della vita sregolata ?Potrò tornare come prima?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
salve.
la vita sregolata bene non fa e questo è nozione comune. Poi, vattelapesca cosa c'era dentro le pillole che ha preso.
il ministero ogni tanto segnala il sequestro di pillole che hanno dentro di tutto, compresa la metanfetamina, in confezioni che sono in giro senza alcun controllo.
Da qui non è possibile inquadrare il suo problema con i dati disponibili per cui converrà che continui a seguire le indicazioni del collega che la ha in cura.
cordialmente
[#2] dopo  
Utente 286XXX

Iscritto dal 2013
Gentile dottore, mi rendo conto che i dati a disposizione sono quelli che sono. Sono preoccupato perché (non essendo medico) non capisco minimamente cosa potrebbe essermi successo e guardando le circostanze mi sono fatto un’idea che ciò che ho sia qualcosa di strano e che, con una certa probabilità, le cose possano non tornare apposto.
Faccio presente che 4 anni fa ho misurato il testosterone e lo avevo a 6,1 ng/ml
Ho iniziato da più di una settimana la terapia con 2 bustine di testogel 50 al giorno ma ancora non ho notato miglioramenti.
Premettendo che ciò che ho scritto qui sono le stesse identiche cose che ho messo a disposizione al mio specialista (di fatti chiedo scusa per la lunghezza della descrizione), ho deciso che scrivervi certamente non per ottenere una soluzione magica ai miei problemi, ma semplicemente per avere altri pareri provenienti da più specialisti e venire a conoscenza di probabili cause, e di esami e controlli che in genere vengono fatti in casi come il mio
Io avrei una marea di domande, permettetemi di inoltrarvi solo alcune di queste :

Avrebbe senso far analizzare la pillola che ho preso ?
Il testosterone basso può dare luogo SIA ad anorgamia SIA ad alterazioni di piacere ad esempio toccando la zona del frenulo ?
Potrei aver avuto danni al sistema dei ricettori del pene o cmq al sistema nervoso?
Di solito l’anorgamia (ed alterazione del piacere non legata ad orgasmo) causati da farmaci o droghe, oppure dovuta ad un periodo di stile di vita sregolato, si può curare ?
Infine, vi chiedo gentilmente, se io venissi in cura da voi con questi dati, voi cosa mi direste di fare ?
Ringrazio in anticipo per la vostra disponibilità
[#3] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
salve.
1:sapere cosa c'è nella pillola potrebbe essere di aiuto a capire.
2:per avere anorgasmia da testo basso dovrebbe andare a zero, il che non è così facile
3:la sensibilità del frenulo non dipoende solo dal testosterone
4: se l'anorgasmia è causata da testo a zero si cura ripristinandolo. gli effetti della droga quale? dipende da caso a caso.

cordialmenet