Utente 649XXX
Salve a tutti.Vorrei esporvi un problema che ho da diversi anni.Sono un ragazzo di 23 anni e praticamente quando ho un erezione prolungata senza giungere poi all'orgasmo(ad esempio inizio un rapporto sessuale che non porto a termine)avverto un dolore abbastanza forte nella zona bassa dell addome e ai testicoli specie il destro.sembra che esso si ingrossi e si "appende"di più rispetto all altro.Del fatto che si ingrossi nn so dirvi con certezza se sia cosi...magari è una cosa normale..fatto sta che questo dolore mi dura una mezz'ora abbondante per poi passare da solo.Ho notato che questo dolore mi appare dopo che urino..all inizio è lieve se poi urino inizia a farmi davvero male.sembra strano ma è cosi..Se invece,appenainizia questo dolore ho un eiaculazione,esso termina.durante l 'eiaculazione il dolore raggiunge l apice poi durante l assestamento tutto si calma.spesso infatti ricorro alla masturbazione proprio per far fermare questo dolore.di cosa potrebbe trattarsi?scusate se sono stato un po prolisso..Grazie per le eventuali risposte





Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente la sintomatologia da lei descritta potrebbe essere dovuta ad un infiammazione della prostata . Per confermare tale diagnosi è però consigliabile una visita urologica . Cordiali saluti dott giuseppe quarto www.prevenzioneprostata.com
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,
fenomeni simili a quello che lei descrive possono essere legati ad una condizione di eccessiva retrattilità testicolare ( il testicolo risale verso la base dello scroto, verso l'addome) che può verificarsi negli stati di "tensione" muscolare tipici della eccitazione
se i fenomeni persistono chieda il parere di uno specialista
cari saluti
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro giovane lettore,
penso che le ipotesi cliniche fatte dal collega Pozza siano da non sottuvalutare e da verificare al più presto consultando un esperto andrologo in diretta.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
www.andrologiamedica.org
[#4] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
molti dei segni e sintomi che Lei descrive potrebbero essere riconducibili alla "normale" congestione endopelvica e dell'apparto genitale esterno che contraddistinguono la fase di eccitazione sessuale. Compresa la risalita dei testicoli e la contrazione della borsa scrotale. Specialmente se questo stato di eccitazione massima si prolunga nel tempo, e sia se questo prolungamento avvenga per cause involontarie che volontarie. Il fatto che il dolore scompaia spontaneamente dopo la fine della fase eccitatoria e quindi dopo la scomparsa dell'erezione lascia intendere proprio questo. Non ci informa dei tempi e delle modalità della Sua vita sessuale, nel senso di frequenza e numero di rapporti possibili. Ovviamente un gran numero di affezioni dell'apparato genitale potrebbe accompagnarsi ad alcuni dei sintomi che Lei accusa e proprio per districarsi in quest'ambito di possibilità non può non raccontare dal "vivo" ad un Collega Specialista tutta la Sua storia clinica e queste Sue impressioni.
Mi tenga ancora informato se lo ritiene utile ed opportuno.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#5] dopo  
Utente 649XXX

Iscritto dal 2008
Grazie a tutti per le risposte..per sicurezza vado a farmi una visita anche se in verità una la feci un paio di anni fa sotto consiglio del medico di famiglia per un sospetto varicocele..andai da un urologo,mi visitò,e disse che non avevo niente e che il dolore era normale..Non mi ha fatto fare neanche un esame e nn mi sono fidato per niente perchè mi ha trasmesso poca fiducia visto ke rideva sempre..comunque al prof. Martino volevo dirgli che i miei rapporti variano..a volte sono 3-4 la settimana a volte 1 dipende...comunque nei rappporti va tutto bene.. ma non credo dipenda da questo..anche diversi anni fa quando non avevo ancora rapporti ma rimanevo a pomiciare con la ragazza diverso tempo,stando appunto in erezione,tornando a casa si manifestava questo dolore che passava con un eiaculazione..ma quando non potevo me lo dovevo tenere finchè non passava..ah p.s:ho una curvatura del pene..non so se sia abbastanza accentuata o di normale fisiologia..cmq non mi da problemi ne durante l atto ne psicologici..Ve l ho detto perchè non so se magari può interferire con il problema..Grazie di nuovo.cordiali saluti
[#6] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
non credo che la Sua fisiologica curvatura peniena c'entri niente con il problema esposto.
Non vedo poi cosa il Collega che L'ha visitata avesse da ridere...invece era proprio Lei che doveva scoppiargli in una fragorosa risata in faccia quando si è sentito dire "che il dolore è normale"...E spero che non Le abbia fatto pagare l'onorario professionale! :)
Mi faccia sapere l'esito di una visita specialistica più seria.
Affettuosi saluti
Prof. Giovanni MARTINO
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
non ci sono correlazioni tra la curvatura presente e il dolore lamentato. Detto questo poi, al dilà delle sue pessime esperienze fatte con gli urologi consultati , rimangono sempre valide le corrette indicazioni date dal collega Pozza.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#8] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
sono anch'io daccordo con il collega Pozza