Utente 253XXX
Buongiorno, volevo esporre il mio problema. Ho 39 anni. Circa un mese fa sono stato colpito da una forma di diarrea accompagnata da febbre a 38 che mi è durata un giorno. Dopo 2 giorni mi è venuto un fastidioso raffreddore che invece di guarire è progressivamente peggiorato fino a diventare presumibilmente sinusite. Avevo uno stato di malessere generale, secrezioni abbondanti di colore verde giallo dal naso e temperatura serale di circa 37. Il mio medico mi ha dato Tavanic 500 ogni 12 ore per 7 giorni. Sono stato un po' meglio per circa 10 giorni ma ora mi è venuto un mal di gola terribile, febbricola, malessere generale e sono di nuovo a letto. Per tutto questo periodo ho sempre la lingua ricoperta di una patina biancastra. Ho in precedenza avuto diverse recidive di herpes genitale, tempo fa feci le analisi per le malattie veneree e sono risultato positivo all' hsv di tipo 1, benchè non abbia mai avuto alcuna manifestazione labiale. Premetto che sono un tipo ansioso e molto ipocondriaco, il mio medico mi dice che infezioni virali ricorrenti non sono significative. Io però viaggio con l'immaginazione ho paura di qualcosa di serio. Secondo Voi è il caso di preoccuparsi oppure no? Concludo dicendo che purtroppo vengo da un periodo di forte stress emotivo, credo di essere un po' depresso, la sera per dormire devo prendere il minias, faccio un lavoro sedentario, non faccio alcuna attività fisica, la mia dieta non è molto sana, mangio pochissima frutta e verdura, bevo poca acqua. Ultimamente per rinforzare le difese ho assunto vitamine, echinacea e fermenti lattici, ma pare che non sia servito a nulla. Forse ho sempre un po' abusato di farmaci, un mal di testa e prendo l'aulin, un'evacuazione un po' più molle e prendo subito un'imodium, casa mia è una farmacia. Ora gentilmente vi chiedo se il mio stile di vita possa aver indebolito le mie difese oppure ho da temere qualcosa di brutto e se è il caso di fare accertamenti diagnostici approfonditi, anche se il mio medico dice di no. Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Egregio utente,
il quadro che descrive non appare preoccupante, ma ha già preso coscienza del fatto che il Suo stile di vita (sul quale si potrebbero raccogliere ulteriori dati utili) non è ideale e - aggiungo io - influisce negativamente anche sugli equilibri del sistema immunitario.
Cerchi di lavorare su tutti gli aspetti modificabili (alimentazione, ritmo sonno-veglia, attività fisica e sessuale), anche con l'aiuto di uno psicoterapeuta oltre che dei farmaci se necessario.
Saluti,