Utente 288XXX
Buongiorno a tutti i professionisti medici di medicina italia,
Sono un ragazzo di 26 anni, alto 1.77 , peso 84kg, pratico attività sportiva non agonistica dal 2000, corsa, calcetto, palestra, cyclette, ellittica... mi hanno fatto perdere tanti kg in eccesso, pesavo 102 kg nel 2000, poi tra picchi minimi di 73 kg e il peso attuale di 84 mi sono sempre mantenuto in questo range, senza sforare, mantenendomi appunto con attività fisica e alimentazione, poco controllata , ma comunque piu' sana.
Fatta questa premessa, volevo una vostra opinione, in quanto 4 anni fa feci un ecografia al cuore, perche' c'è stato un periodo che ho sofferto di pressione alta, nausea etc, probabilmente dovute allo stress, per lavoro, studio, palestra, tutto assieme che facevo a quel tempo, e credo la pressione sia stata una spia rossa di allarme per farmi capire di fermarmi.
Apparte quella vicenda, normalmente non soffro di pressione alta, i valori sono sui 115 max 50 minima, con pulsazioni che al giorno d'oggi a riposo arrivano anche a 46 (presumo per l'effetto della costante attività fisica)
Da questi esami, mi è stata riscontrata dapprima una lieve insufficienza mitralica, da controllare per vedere se congenita dalla nascita, o sorta successivamente.
Facendo nuovi controlli, mi è stata riscontrata sempre la stessa insufficienza, e in piu' insufficienza mitralica, sempre lievi, con detta del dottore di NON CONTROLLARLA PIU' PERCHE' ASSOLUTAMENTE NORMALE, (casi di normalità)
Negli scorsi giorni, dopo 3 anni dall'ultimo controllo, ho effettuato una nuova ecografia al cuore, e è stata rilevata sempre la lieve insufficienza mitralica, non è stata piu' rilevata quella tricuspidale, ma ho notato che a differenza dell'altra volta, è venuto fuori uno spessore parietale del ventricolo sinistro aumentato, conservata funzione sisto-diastolica.

qui i dati
SIV 13.1mm
DTD VS 46mm
PP VS 11.6mm
Bulbo Ao 21.4mm
Fe 65%
ventricolo sx: Di normali dimensioni e cinetica (globale/segmentaria); spessori parietali aumentati; conservata funzione sisto-diastolica

Gli altri dati li elencherò se ne avrete bisogno, comunque la conclusione della visita è
MINIMO RIGURGITO MITRALICO, PER IL RESTO REPERTI DI NORMALITA'.

iL DOTTORE mi ha rassicurato che non ho assolutamente nulla, posso continuare a fare sport , e non c'è bisogno neanche di fare nuovi controlli.
da quanto leggo su internet la cosa del ventricolo sinistro, a volte prende il nome anche di CUORE D'ATLETA, per via dell'inspessimento del suddetto ventricolo, a seguito dell'allenamento del cuore all'esercizio fisico, che ripeto mi ha portato anche a un battito a riposo prima di andare a letto che va dalle 44 alle 46 pulsazioni.
Durante la giornata sulle 50, ma penso che questa sia solo positiva come cosa.

Vorrei un'altro parere, anche perche' ripeto faccio tanto sport, anche 2 partite a settimana di calcetto, corsa, cyclette e pesi lievemente.
Chiedo scusa per il dilungamento ma volevo spiegare tutto per bene.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Ha spiegato tutto nel migliore dei modi. I valori ecocardiografici del setto interventricolare che lei riporta sono "border line" e per questo concordo con il parere del collega: può stare tranquillo e continuare l'attività fisica.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 288XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio per la celerità di risposta Dr. Rillo, volevo chiedere anche a lei se mi consiglia di fare anche una visita con elettrocardiogramma da sforzo e statico, o se tale visita risulta superflua.

La feci 4-5 anni fa, allora per un'incomprensione, mi fu fatta quella per svolgere attività agonistica, che non ho mai svolto, e i risultati dell'ecg da sforzo e statico, assieme all'esame di spirometria (da cui risultò, a detta del dottore, una capacità polmonare addirittura anche lievemente superiore alla norma, con il test del soffio) furono tutti nella norma.

Dovrei ripetere tali esami al giorno d'oggi dopo aver fatto come scritto, l'ecocardiogrammacolordoppler ? O risultano superflui in quanto quello che risulta dall'ecografia, è maggiore di quello che risulterebbe eventualmente, dall'elettrocardiogramma classico da sforzo e statico?


Grazie per la disponibilità
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Per quanto riguarda la valutazione cardiovascolare basta quello che ha già fatto.
saluti
[#4] dopo  
Utente 288XXX

Iscritto dal 2013
Va bene, la ringrazio dottore .
Le auguro buon proseguimento di lavoro,
Saluti