Utente 272XXX
Salve, vorrei sapere una informazione, che da tanto tempo volevo chiedere ma poi la tralasciavo. Volevo sapere che angolazioni sono normali a pene eretto, cioè il mio si avvicina troppo all'ombelico, o cosi sembra, le ragazze con le quali ho fatto sesso non hanno mai detto niente al riguardo, presumo sia normale anche se a me sembra troppo vicino e sembra stupido, ma mi limita di tanto le posizioni di sesso che potrei utilizzare, anche perche allontanandolo troppo mi da una sensazione di scomodità e leggero dolore ( come quando stiri il braccio in una posizione raramente assunta sforzandolo )

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,
non si crei problemi eccesivi sulle angolazioni richieste. Detto questo comunque l'angolazione considerata ottimale alla sua età è di circa 45 gradi rispetto all'addome. Con l'età questa angolazione aumenta e quindi...non disperi!
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
probabilmente la Sua normalissima situazione peniena in erezione si accompagna ad una ottima intensità dell'erezione stessa...
Se vuoLe uno spassionato consiglio...se la tenga stretta! :)
Certamente dovrà scegliere posizioni e/o modalità di rapporto particolari per dare il meglio di questa particolare conformazione, ma Le assicuro che è un sacrificio che vale la pena di sopportare...
Auguri affettuosi per tutto ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#3] dopo  
Utente 272XXX

Iscritto dal 2007
Grazie per le risposte!

Saluti
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

nei giovani l'angolo tra pene eretto e parete addominale può essere molto "acuto", inferiore a i 45°, con il passare del tempo tale angolo tende ad "aprirsi" tanto che verso i 20-35 anni diventa di 45-60°, passa poi a 90°, dopo i 50 anni diventa ottuso , di circa 100-110° fino a diventare quasi piatto in senescenza.
esistono molte freddure sul tema già osservato da tempo dalla cultura popolare. Stia tranquillo !!
cari saluti
[#5] dopo  
Utente 272XXX

Iscritto dal 2007
Grazie mille, tutte le risposte sono state esaurenti !
[#6] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
senza voler generare una corsa all'uso del goniometro per "testare" la qualità della propria erezione (seguo pazienti ben al di là dei 50 anni di età con una posizione peniena in erezione identica alla Sua), tenga poi conto che spesso la Sua personale caratteristica viene molto apprezzata dal partner.
Ancora affettuosi saluti
Prof. Giovanni MARTINO
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
non sono discorsi da goniometro ma osservazioni dovute a semplici statistiche di epidemiologia medica. Queste danno ragione al collega Pozza.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#8] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
probabilmente la Sua è una normalissima situazione peniena in erezione. POrobabilemnte la conserverà sino a 70 anni. Questo è il mio augurio.
Sono d'accordo con la conclusione del ragionamento fattoLe dal Colelga POZZA: stia davvero tranquillo.
Ancora un cordialissimo saluto
Prof. Giovanni MARTINO
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
se comunque ha ancora dei dubbi in proposito, le consiglio di fare delle foto al suo pene in erezione in diverse proiezioni , utilizzando eventualmente una macchina fotografica di tipo digitale, e con queste consulti poi un esperto andrologo. Non è mai troppo tardi ed è sempre utile conoscere prima o poi il proprio andrologo di riferimento.
Ancora un cordiale saluto

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it


[#10] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
l'ultimo consigliuo datoLe dal Collega BERETTA è ineccepibile.
Affettuosi auguri per tutto e tantissime belle cose in futuro.
Cordialmente
Prof. Giovanni MARTINO