Utente 283XXX
Buon giorno
avendo problemi di dispepsia ho deciso dopo due anni di fare un ecografia alla coliciste per capire se il suo funzionamento è regolare.
Per effettuare l'esame il medico mi ha consigliato di rimanere a diugiuno e di portare con me delle uova sode da ingerire successivamente alla prima ecografia.
Dopo la prima analisi in cui la mia colecisti era distesa completamente ho ingerito le uova sode e ho ripetuto l'esame ecografico a 10 minuti e a 40 minuti dopo l'assuzione delle stesse.
In entrambi gli esami la mia coliciste non si è minimamente contratta quindi il mio medico mi ha rimandato ad uno specialista dell'appartato digerente ponendo anche l'ipotesi della rimozione dell'organo ( a corredo aggiungo di non aver mai lamentato dolore o sofferto di calcoli )
Il dottore che mi ha poi visitato sostiene che l'esame non è stato eseguito correttamente poichè in luogo delle uova sode avrei dovuto ingerire del latte o panna affichè il mio organo potesse reagire più velocemente e mi ha ordinato un indagine differente per il mio problema .
Vorrei conoscere il vs parere
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente se lei non ha avuto coliche biliari vere e la sua colecisti è priva di calcoli, non vi è indicazione ad un intervento di colecistectomia. Segua le indicazioni eventualmente. di un buon gastroenterologo.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 283XXX

Iscritto dal 2012
Buona sera Dottore
la ringrazio della risposta. Volevo solo chiarire che è stato proprio il gastroenterologo a dirmi che il modo in cui è stata fatta l'ecografia è scorretto . ( assunzione in luogo delle uovo di liquidi come il latte o la panna). Volevo conoscere il suo parere in merito a tale metodologia di indagine.
In realtà ciò che mi ha spinto a fare l'ecografia è un problema che ho da 4-5 anni di un digestione pesante ( tipo uovo sodo in gola) in alcuni periodi dell'anno ( dicembre-marzo ) accompagnato il mattino seguente da dispepsia.
Da qui la mia convinzione di avere un problema al funzionamento della colecisti

Grazie
[#3] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, indipendentemente dall'esecuzione dell'ecografia, una colecisti senza calcoli e senza coliche biliari, non è indicato asportarla.
Saluti.
[#4] dopo  
Dr. Vincenzo Cifarelli
24% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile Signore,
la dispepsia è un sintomo non sempre correlato a patologia colecistica ma piu' frequentemente ad una patologia gastrica o epatica.
Le colecistopatie alitiasiche (cioè senza calcoli,ne' infiammazioni) sono rare e non vi è alcuna indicazione chirurgica, tuttal' piu' si giovano di terapia medica e di una dieta appropiata.
Per tanto consulterei un gastroenterologo per un approfondimento diagnostico generale ed eventualmente endoscopico se necessario anche dopo una terapia mirata.
Distinti saluti