Utente 229XXX
Salve,
al mio ragazzo hanno diagnosticato un varicocele bilaterale di 2° e 3° grado. Visto che non è possibile parlare con nessuno all'interno dell'ospedale dove dovrebbe essere operato, spero di ricevere da Voi un po' di chiarezza. Vorrei sapere intanto se è normale che per fare tutte le visite (prima visita da un endocrinologo, successivamente ecocolordoppler, poi spermiogramma e altra visita da un altro andrologo, poi visita con il chirurgo) venga impiegato un tempo di circa 3 mesi (da novembre 2011 a gennaio 2012). Ma soprattutto, possibile che ad oggi, febbraio 2013, il mio ragazzo non sia ancora stato chiamato per l'intervento? La visita di preospedalizzazione l'ha fatta verso giugno 2012. Quando a dicembre ancora non avevano chiamato abbiamo provato a contattarli e, dopo un numero infinito di telefonate a vuoto, ci hanno detto che lo avrebbero chiamato subito dopo le feste natalizie. E' passato ancora un mese e questa attesa sta diventando davvero estenuante, soprattutto per lui. E' normale che si debba aspettare così tanto? Questa attesa può portare ad un peggioramento? Se sì, fino a che punto? Inoltre, quando finalmente lo chiameranno, dovrà rifare la visita di preospedalizzazione, o almeno le analisi del sangue?
Vi ringrazio tanto per le Vostre eventuali risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

non chieda a noi di risolvere i problemi organizzativi che coinvolgono purtroppo le strutture sanitarie interpellate dal suo ragazzo.

La cosa migliore da fare in questi casi è sempre risentire in diretta il vostro urologo di riferimento.

Nel frattempo, se desidera avere informazioni più dettagliate su questo particolare ma complesso tema andrologico, le consiglio di consultare anche l’articolo da me pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/388-varicocele-fare-problemi.html .

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 229XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio per la risposta e per l'articolo, che ho trovato molto interessante. Mi rincresce, però, che non abbia risposto alle mie domande. Lungi da me chiederVi di risolvere i problemi dell'ospedale in questione, volevo solo il parere di una persona che sa come funzionano, o meglio dovrebbero funzionare, queste cose in ospedale. Inoltre, non abbiamo neanche un urologo di fiducia, visto che in ospedale il mio ragazzo è sempre stato visitato da persone diverse (che, tra l'altro, non sceglieremmo come medici di fiducia). Probabilmente per voi medici queste problematiche sono all'ordine del giorno, ma vi prego di mettervi nei panni delle persone che, come noi, vivono con il pensiero di potersi rovinare la salute e il futuro (dato che parliamo di possibili problemi di fertilità) a causa della disorganizzazione di un ospedale.
Grazie ancora se vorrà rispondere,
cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

purtroppo la complessa organizzazione che supporta una struttura ospedaliera non dipende solo dai medici che in quella struttura operano.

Per questo motivo potrebbe essere utile risentire almeno l'ultimo collega che ha valutato il suo ragazzo e a lui chiedere le relative informazioni mirate; noi purtroppo, da questa postazione, poco le possiamo dire di preciso se non quello già scrittole.

Cordiali saluti.