Utente 231XXX
Salve,

sono nato nel 1977 e a 10 anni (1987) sono stato operato per un testicolo ritenuto nel canale inguinale, dopo aver seguito terapie ormonali.
Dopo l'intervento ho effettuato ulteriori controlli e tutti medici, dal chirurgo all'endocrinologo, mi hanno assicurato che non avrei avuto necessariamente problemi di fertilità.
Mi sono sposato nel settembre 2010, per un anno abbiamo evitato gravidanze; di fatto, a causa di vicissitudini familiari che hanno causato stress e un incidente stradale che io e mia moglie abbiamo avuto insieme e che ci hanno procurato danni fisici, non abbiamo ancora fatto tentativi seri e mirati ad una gravidanza.
Ciononostante, io ho fatto uno spermiogramma per sicurezza (sono pure un po' ansioso) di cui riporto il referto:

ASTINENZA: 5 giorni (V.N. 2-7)
ASPETTO: Torbido
Colore: Avorio
Odore: Sui Generis
Volume: 2 ml (V.N. 1.5 ml)
pH: 7.8 (V.N. 7.2-8.0)
Viscosità: Normale
Motilità totale (10^6/eiaculato PR + NP(%)): 60% (V.N. >= 40%)
Progressiva PR (%): 50%
Non Progressiva PR (%): 10%
Immobile IM (%): 40%
Fluidificazione (min): Completa (V.N. 30'- 60')
Spermatozoi/ml: 35.000.000 (V.N. >= 15.000.000)
Spermatozoi/eiaculato: 70.000.000

Presenza nell'eiaculato di:
Emazie: NO
Leucociti: NO
Cellule spermatiche: NO
Muchi: NO
Detriti cellulari: Presenti
Agglutinato: NO

Morfologia:
Spermatozoi con aspetto normale: 60%
Spermatozoi con aspetto anormale: 40%
Anomalie della testa: 10%
Anomalie del collo: 20%
Anomale del flagello: 10%

L'esame è stato fatto in un centro privato per la PMA che dichiara di seguire il manuale WHO. Il responsabile del centro consiglia di provare a vedere se in 6 mesi si verifica una gravidanza naturale ed eventualmente tornare a porsi il problema (i numeri venuti fuori sembrano sufficienti). Nessuna cura mi è stata prescritta.
Mi chiedo se è credibile l'esito dell'esame e se è giusto il consiglio dato.
Sono ossessionato dall'idea di non poter procreare per cui spero che l'esame non sia stato negativo, come mi hanno fatto intendere.

Grazie in anticipo.
[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

l'esame che ci invia, se fatto secondo WHO, non è normale è "ultranormale".

Se vuole capirci qualcosa si legga questo articolo del collega Biagiotti:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/925-spermiogramma-fertilita.html

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

Il mio parere è un po' diverso, L'OMS ha stabilito che un liquido seminale con più di 20 milioni di spermatozoi, dotati di motilità progressiva nel 40% garantiscano una "normale" capacità fecondante avendo rapporti abbastanza frequenti con donna giovane ed esente da patologie ginecologiche.
I vaolri normali sono una cosa un po' diversa.
tendo conto della sua storia clinica io consiglierei di ripetere l'esame seminale per valutare se i dati siano confermati o smentiti e consultare uno "specialista dei maschi" l'andrologo che potrà darvi gli opportuni consigli
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 231XXX

Iscritto dal 2011
Intanto grazie ad entrambi per la risposta.
Qualora lo rifacessi, dovrei per forza rifarlo nello stesso laboratorio e nelle stesse condizioni?
E dopo quanto tempo? La raccolta è stata fatta 23/02/2013.
Intanto spero che le cose vadano bene, e spero che l'esito non sia una "bufala" diciamo così sdrammatizzando...

Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

vedo che anche il collega Pozza ha le idee un pò confuse e non aggiornate e cita quindi parametri del liquido seminale che non corrispondono più alle indicazioni date dall'OMS nel 2010.

Detto questo poi se devo darle un consiglio ripeta l'esame e cambi laboratorio, verificando che quest'ultimo segua le indicazioni aggiornate, date dall'OMS, soprattutto se il figlio non viene.

Ancora un cordiale saluto.
[#5] dopo  
Utente 231XXX

Iscritto dal 2011
Io sarei propenso a seguire il consiglio datomi nel centro dove ho fatto l'esame: fare 6 mesi di tentativi e poi valutare.
Soprattutto in considerazione del fatto che veramente non ci siamo messi di impegno, visto prima lo stress dovuto all'esserci occupati di parenti con problemi di salute e poi un incidente stradale che addirittura ci ha tenuto fisicamente lontani in case distinte per 3 mesi.
Non vorrei farmi prendere dalla fissazione e dall'ansia.
In ogni caso sono aperto alla discussione :)

Saluti a voi e buon lavoro.
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

mi sembra il suo un atteggiamento saggio, da condividere.

Ci faccia sapere.

Ancora cordiali saluti.
[#7] dopo  
Utente 231XXX

Iscritto dal 2011
Mi è venuta in mente una domanda estemporanea: ma gli integratori alimentari che si vendono in commercio a base di zinco etc. sono realmente efficaci? Ho letto che vanno presi per 3 mesi almeno...

Grazie mille
[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

sull'efficacia degli integratori ci sono discussioni e pareri diversi e complessi, difficili da trattare in questo ambito.

Detto questo poi tutte le terapie indicate per problemi a livello del liquido seminale devono durare almeno tre mesi, cioè il periodo entro cui si forma e "matura" uno spermatozoo.

Ancora un cordiale saluto.