Utente 344XXX
Cari dottori io non ci salto fuori, sono entrato in un circolo vizioso dal quale non riesco ad uscire.
Ho problemi digestivi tra cui un'ernia iatale che pero' curo con pantoprazolo.
Da piu' di un anno avverto alcune extrasistoli durante la giornata, non tutti i giorni ma capita dopo i pasti.
Ogni notte se non prendo un ansiolitico mi sveglio con vari sintomi.
Cuore che batte forte e poi quando mi sveglio torna normale, fastidio al torace al mattino che scema durante la giornata, senso di "aiuto non riesco a respirare" in alcuni momenti e appena mi sveglio.
Questi sintomi compaiono durante i sogni, mi sveglio di colpo e mi accorgo che alcuni secondi prima stavo facendo un sogno.
Il problema e' che ogni giorno mi sento il cuore, mi sento i battiti nel collo con le dita, li conto, insomma sto impazzendo con questa paura di un problema al cuore.
Ho fatto: esami sangue compresi valori tiroide, ecocardiogramma, vari ECG, test da sforzo. Stamattna mi sono svegliato con la paura di essere in ritardo al lavoro, mi sentivo battiti non veloci ma "forti" come dopo un grosso spavento.
Se prendo un ansiolitico invece riesco a dormire.C'e' qualcosa che potrei fare per convincermi che e' una cosa ansiosa e non un problema cardiaco?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Mi pare che si sia gia' convinto, dal momentio che se assume ansiolitici i disturbi le passano.
Penso che un supporto psicologico o psichiatrico le potrebe essere molto piu' utile che un supporto cardiologico
Arrivederci
cecchini
[#2] dopo  
Utente 344XXX

Iscritto dal 2007
Ok ma e' normale che appena mi sveglio sento il cuore che va veloce a appena prendo coscienza torna a battere normalmente?
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
perche lei ha una grande componente ansiosa che va trattata
cordialita
cecchini