Utente 129XXX
In un soggetto anziano allettato iperteso e con un pregresso ictus ischemico, quale farmaco risulta piu' efficace per prevenire un altro ictus?
a) Coumadin
b) Eparina
c) Cardioaspirina
Ho consultato il medico curante e ben TRE cardiologi, ognuno dice una cosa diversa.
Essendo il paziente allettato i problemi sono due:
1) evitare una recidiva di ictus
2)evitare una trombosi venosa dovutà all'immobilità.
Su quale farmaco occorre puntare?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giulio Malmusi
24% attività
8% attualità
12% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
Premesso che con i pochi dati a disposizione il rischio di sbagliare è grosso, credo che la risposta giusta sia un'altra: 1) curare bene la pressione e tenerla il più possibile normale e stabile; 2) dare un antiaggregante più efficace della Cardioaspirina: può essere Aspirina, ma almeno 160 o 320 mg, o meglio ancora Ticlopidina. Coumadin ed Eparina sono poco pratici da gestire ed espongono al rischio di ictus emorragico = dalla padella nella brace.
[#2] dopo  
Utente 129XXX

Iscritto dal 2009
Il problema è trovare qualcosa che protegga dalla trombosi e al contempo dall' ictus. L'antiaggregante, a detta di di diversi medici, va bene a livello arterioso ma non ha alcuna funzione sul torrente venoso per cui non metterebbe al riparo ad esempio da una trombosi venosa profonda di una gamba. Le sottocutanee di Eparina invece dovrebbero svolgere la duplice funzione ma chiedo conferma. Al di là della praticità mi interessa capire quale terapia è più completa