Utente 290XXX
salve a tutti...
In questi giorni ho avuto modo di palparmi l'inguine ed ho riscontrato,premendo più a fondo, che è possibile sentire al tatto una pallina nell' inguine sinistro di dimensioni non eccessivamente grandi,non dovrebbe superare i 5 mm,dai contorni delineabili(liscia direi),e non dolente al tatto...A gennaio ho effettuato gli esami del sangue,emocromo e formula leucocitaria nei parametri...UN paio di settimane fa sono stata anche dal ginecologo per un' infezione vaginale con prurito e perdite che ora ho curato per il resto la visita ginecologica generale è risultata ok e tra pochi giorni devo anche ritirare il risultato del pap test.... può essere stata l'infezione la causa di questo linfonodo? Posso stare oncologicamente tranquilla? non ho linfonodi palpabili da nessun altra parte neanche all'inguine sinistro e spesso vado in piscina a nuotare e non ho dolori all'arto. (premetto che non so se l'avevo anche prima non essendomi mai palpata)...sicuramente lo farò presente anche al ginecologo quando andrò a ritirare il pap test...grazie mille e cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
la presenza di linfonodi palpabili all'inguine è evenienza piuttosto frequente, soprattutto in soggetti magri.
Le stazioni linfonodali in quella sede compartecipano alle affezioni di tipo infiammatorio dell'arto inferiore, della parete addominale inferiore, della regione glutea-perineale e dei genitali esterni. Le dimensioni e la storia clinica che riferisce sembrerebbero avvalorare questa possibilità, mentre un esame clinico (visita locale e generale) potrebbe certamente offrire qualche elemento in più di valutazione.
In caso di dubbio esiste la possibilità di una qualche definizione morfologica mediante esame ecografico e, come ulteriore accertamento, la tipizzazione istologica.
[#2] dopo  
Utente 290XXX

Iscritto dal 2013
grazie per la tempestivita' con la quale ha risposto....Sicuramente approfondiro'...Ma come le ho chiesto prima,per "relativa"tranquillita'mia,perche' capisco che non puo' essere certezza se non dopo un' adeguata visita la quale provvedero' a fare tempestivamente, potrei escludere linfomi o qualsiasi forma tumorale per quanto riguarda qst argomento? scusi l'insistenza...
[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
In base agli elementi che ci fornisce sembrerebbe decisamente improbabile.
[#4] dopo  
Utente 290XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio ancora per la disponibilita'e la tempestivita'...Cordiali saluti!!!