Utente 298XXX
Salve,

2 settimane fa ho iniziato ad avere problemi di astenia. Ora mi sento meglio ma continuo ad avere ancora segni di debolezza e a momenti cali di pressione che mi fanno sentire un po' in panico (panico è una parola eccessiva). Ho recuperato l'appetito.
La pressione sanguigna oscilla tra i valori 115/75 e 105/60, ma non saprei dire quali siano i miei valori in una situazione "normale" (posso solo dire che non ho mai avuto problemi di pressione alta).

Le analisi del sangue e urine che ho fatto (1 settimana dopo che il problema si è presentato) hanno avuto come risultati (allego le foto ma segnalo qua in testo quelle al limite o fuori range):
http://img809.imageshack.us/img809/1197/64148783.jpg
http://img198.imageshack.us/img198/7619/47998169.jpg

Glicemia 100
Colesterolo Totale 214
Colesterolo LDL- 150
Bilirubina Totale 1,65 (ahimé non segnala il frazionamento, ma posso dire che nelle analisi di 3 anni fa risultò una totale di 1,51 a causa di un'indiretta di 1,23)

Avevo pensato ad un problema di ferro, ma risulta 97 (e 3 anni fa era a 91 con ferritina a 58).

Per quanto riguarda lo "stile di vita": non faccio sport di endurance (seppur in estate corro molto, magari influisce sulla pressione), sono sedentario (studio e lavoro al pc) ma prima di avere questo problema facevo esercizi di fitness in modo costante, mangiavo molto (ma non male), fumavo (avevo smesso e ripreso da poco più di 1 mese con max 7/8 sigarette al giorno), non bevo alcolici.
Posso aggiungere che è un periodo che studio molte ore da Novembre, e iniziavo ultimamente ad avere problemi di concentrazione che mi facevano sforzare molto (sentivo come "tirare" dietro il cranio). Magnesio?

Ringrazio dell'attenzione.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Non vedo motivi di allarme,
probabilmente ha una S. di Gilbert (detta ittero benigno),
inoltre deve correggere per difetto l'apporto di carboidrati e lipidi nella sua dieta.

Ne parli con il suo curante.

Cordiali Saluti
[#2] dopo  
Utente 298XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio Dottore della risposta.

In settimana mi reco dal mio medico di base (prende su appuntamento).

Nel caso si ripresentasse il problema dell'astenia come nei primi giorni (ancora ora certe attività non posso farle), ha qualche consiglio del breve termine in particolare o ci si può fare poco?
[#3] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Nel breve termine credo che si possa agire, come le ho scritto, sugli aspetti dietetici.

Cordialità
[#4] dopo  
Utente 298XXX

Iscritto dal 2013
D'accordo, grazie ancora.
Buona domenica.
[#5] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Buona Domenica anche a lei.