Utente 124XXX
buongiorno,
mi chiamo Domenico ho 45 anni e sono un imprenditore.
vi spiego subito il mio problema è da 15 giorni che avverto numerose extrasistole al giorno, mi ha visitato un cardiologo che dopo aver visto l'esito dell'holter in cui si evidenziavano circa 2000 battiti ventricolari mi ha consigliato di assumere mezza pasticca di betabloccante, ad ora sono due giorni che la prendo ma non ho visto nessun risultato.questo sintomo mi ha cambiato letteralmente la vita.
possibile che non si possa fare niente?
io sinceramente nonostante tutte le rassicurazioni non riesco ad accettare questa condizione.
esiste un modo per eliminarle in maniera definitiva?
oppure mi devo rassegnare a conviverci ( per modo di dire ).
cosa vi sentite di consigliarmi?
ho sentito parlare di ablazione ma funziona anche per le extrasistole?
nell'attesa di una vostra gentile risposta vi porgo i miei più cari saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Una volta escluso che le aritmie ventricolari che lei segnala siano dovute a problemi cardiaci , mediante ecografia, esami tiroidei ed altri ematochimici, occorre vedere il comportamento di tali aritmie durante lo sforzo (se aumentassero, diminuissero, etc).
Inoltre vanno escluse cause extracardiache come calcolosi della colecisti, ernia jatale, etc.
La terapia potrebbe essere una buona terapia ma dipende molto dalla distribuzione delle aritmie nella giornata: se queste fossero concentrate nelle ore nelle quai la frequenza cardiaca si abbassa l'uso del beta bloccante potrebbe anche essere controproducente.
Inoltre tra i vari betabloccanti ve ne sono alcuni che hanno spiccate attivita' antiaritmiche e poca influenza sui valori di pressione arteriosa, mentre altri agiscono in maniera opposta. Quindi non tutti i beta bloccanti sono uguali.
Arrivederci
cecchini
[#2] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
Grazie tante dr Cecchini per la sua celere risposta,
ha fatto prima del pronto soccorso.
le extrasistole che accuso praticamente ce l'ho di continuo non mi danno tregua neanche di notte,infatti da quando è comparso questo sintomo mi sveglio più volte durante la notte,cosa che prima non avveniva.
il cardiologo ha eseguito l'echo e non ha rilevato anomalie,qualche mese fa avevo fatto anche un echo addome ed era tutto ok.
la domanda che le faccio in base alla sua esperienza ha già riscontrato altri casi dove le extra erano così frequenti?
grazie in anticipo saluti