Utente 294XXX
Buon pomeriggio. Torno su questo sito per chiedere un nuovo consulto, approfittando della Vostra pazienza e, soprattutto, competenza. Sono un ragazzo di 24 anni che, fino all'anno scorso, ha praticato regolarmente sport. Non fumo e non bevo, ma sono lievemente in sovrappeso. Premetto che sono estremamente ipocondriaco e, di conseguenza, molto ansioso, il che mi porta a fare periodici controlli sul mio stato di salute. Nel giro di un anno ho fatto due visite cardiologiche, entrambe con esito soddisfacente. In particolare, alla prima visita il responso è stato: normali diametri, spessori e cinesi globale e segmentaria. Normali gli apparati valvolari. Normali aorta ed arco. Normali i reperti doppler AV. Normale il pericardio e le cavità dx. Normale PAPS. Nell'ultima visita, effettuata a dicembre scorso, il responso è stato: ecr: ritmo sinusale regolare con frequenza 65 b/m. PR: 0.14 na. Non segni di danno miocardico, nè di prevalenza ventricolare. Ecocardio: ventricolo sx normotrofico e normocinetico. Atrio sx, radice aortica e cavità dx nei limiti. Non rigurgiti significativi. Buone condizioni funzionali cardiocircolatorie. Ho anche effettuato circa 6 anni fa un ecg da sforzo risultato negativo per ischemia inducibile. Ciò premesso, ho sempre avuto sporadici tuffi al cuore, che i medici mi hanno detto essere benigni. Da qualche tempo, però, in coincidenza con un elevato periodo di ansia, ho avuto alcuni episodi ravvicinati (tre nel giro di tre mesi) di extrasistolia. Già il dott. Rillo mi aveva prontamente detto di stare tranquillo, e così anche il mio cardiologo di fiducia, per il quale non dovrei neanche sottopormi ad esame Holter ECG. Ora, però, navigando su internet, ho letto che le extrasistole possono causare fibrillazioni ventricolari e portare alla morte improvvisa! Sono nel panico più totale, vorrei sapere se corro effettivamente questo rischio. Grazie sin da ora per il tempo concessomi. Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Io le consglio di non andare su internet perche lei legge ed interpreta le cose come crede.
Se le extrasistli portassero alla fibrillaIone ventricolare in Italia ci sarebbero milioni di morti all anno e quindi in una ventina di anni non ci sarebbe alcun italino superstite.
Le consiglio quindi di spegnere il PC e di andare a camminare: ne guadagnera in slute fisica e mentale
Arrivedwrci
Cecchini
[#2] dopo  
Utente 294XXX

Iscritto dal 2013
Egregio dottore, La ringrazio per la risposta! Ora sono più tranquillo. Peraltro, l'invito a svolgere attività fisica moderata mi è stato rivolto anche dal mio cardiologo, il quale mi ha detto che il cuore è sanissimo e mi ha diagnosticato neuroansietà...seguirò il Suo consiglio di evitare di andare a fare ricerche bizzarre su internet e mi fiderò di quanto mi viene detto da tutti i medici.
Grazie ancora e complimenti per la Sua campagna circa l'utilizzo del defibrillatore!!! Cordialità!
[#3] dopo  
Utente 294XXX

Iscritto dal 2013
Egregio dottore, ho seguito il Suo prezioso consiglio, ho iniziato a camminare a passo svelto perdendo già due chili. Torno comunque qui, approfittando della Sua competenza e disponibilità, per avere un chiarimento. Quando avevo 16/18 anni mi è capitato in due occasioni diverse, mentre giocavo a calcetto, di avvertire una singola extrasistole senza accusare ulteriori problemi. Poi ho continuato fino a questo settembre a giocare regolarmente a calcetto una/due volte a settimana, ho giocato le estati a beach soccer, ho fatto parte di una squadra di basket, ho fatto lunghe camminate, senza mai alcun problema. In più in un anno ho fatto tre visite cardiologiche da due diversi cardiologi, l'ultima delle quali a marzo. Quelle extrasistoli avvertite durante il calcetto potevano considerarsi pericolose e fatali, oppure, anche alla luce della mia storia clinica e sportiva, le mie paure nascono dalla ormai conclamata nevrosi cardiaca che mi affligge da qualche tempo? Anche la storia di sportivi come Morosini e bovolenta mi ha molto segnato. Grazie per il tempo concessomi e chiedo scusa per la lunghezza del post. Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 294XXX

Iscritto dal 2013
Egregio Dottore, mi scusi se insisto, ma per me conoscere la Sua opinione è davvero molto importante. Grazie, cordialità.
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lei non ha alcun problema cardiaco rilevabile; se ne faccia una ragione...e' sano.
Chiuda il computer e vada in giro a trovare altri modi di passare il tempo.
Alla sua eta' dovrebbe trovarli
Arrivederci
[#6] dopo  
Utente 294XXX

Iscritto dal 2013
Caro Dottore, grazie ancora di tutto. Le sue rassicurazioni mi danno la forza di andare avanti senza ricorrere ad un supporto psicologico, cosa che non vorrei proprio affrontare. Cordialità.