Utente 291XXX
salve, vorrei illustrarvi gli esami diagnostici che ho fatto durante la mia vita fin ora a livello cardiologico: nato prematuro di 7 mesi con varie ecocardiografie che sono diventate nella norma ( infatti non dovevo fare più controlli futuri ), 2-3 ecg all età di 14 anni per un idonietà sportiva non agonistica dove sono risultato idoneo, un ecg dove mi hanno riscontrato un soffietto sistolico di intensità 1-2/6, dove nel referto dell eco ( lembo mitralico allungato con minimo rigurgito privo di significato emodinamico dove mi hanno detto in vari consulti sia una variante della normalità ) tutto questo a 17 anni.poi visita militare dove risultato idoneo con il massimo del punteggio al cuore. Da poco altro ecg con visita cardiologica dove il soffietto è rimasto sempre nella stessa intensità. Quindi ultimo controllo un mese fa. Da ciò sembrerebbe che non potrei lamentarmi, ma non mi sento sempre troppo bene nella vita sportiva, premetto che sono ansioso ed ipocondriaco e ciò mi provoca molti falsi allarmi. pero avvolte mi sembra di essere un leone, altre con fiato e muscoli non ce la faccio, cuore in gola e sempre la stessa paura di morire improvvisamente, dove alcuni sfortunati sportivi sono deceduti forse con esami piu specifici dei miei risultati idonei. Quando leggo su internet morte improvvisa, ho sempre mille paure, sindrome QT lungo, brugada, semplice influenza ke provoca cicatrici al cuore e con miocarditi che provocano decessi. Ma allora ognuno di noi non puo essere tranquillo o sbaglio? forse ci sono motivi per cui dovrei dormire su sette cuscini ma non lo faccio? questi ultimi due anni un inferno, non c è attivita sportiva che non faccio con ansia, piena di mal di testa, tachicardie e malesseri vari. Ma poi il cardiologo mi dice stai bene e il medico di fiducia mi ride se gli parlo che ho paura di morte improvvisa, forse ride perchè non mi rendo conto se posso essere o no tranquillo. Nella mia famiglia genitori, nonni e zii nessuno e morto di morte improvvisa, però quando vado su internet mi sembra che qualsiasi esami uno esegue, non si è mai tranquilli, e che davvero basta un niente per metterci k.o.! Io voglio fare una vita normale, per questo chiedo parere a voi esperti, perchè leggendo gli articoli su morti e cuore, se ne leggono di tutti i colori e una persona non può far altro che preoccuparsi naturalmente. Vi prego aiutatemi, io come tanti altri ragazzi abbiamo paura, forse cattiva informazione o forse altro non saprei... forse il fatto di essere nato prematuro con degli esami diagnostici approfonditi potrebbero darmi qualche sicurezza in piu? ci sono notti che non dormo e altre mi sembra essere forte, troppi alti e bassi, non ce la faccio più. So che forse anche un parere psicologico potrebbe farmi bene, però prima organicamente vorrei essere più che sicuro di essere sano! trovate qualcosa che mi faccia stare tranquillo in quelli che sono stati i miei esami o altro, conto su di voi per qualsiasi consiglio che mi faccia stare bene

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Guardi, con tutti glie esami che ha fatto e non avendo familiarita' per morte improvvisa non vedo perche' akllarmarsi .
La sua possibilita' di morire di morte improvvisa e' identica a quella di qualsiasi persona della sua eta'.
In realta' il rischio c'e' per tutti, ne muoino 70.000 all'anno in Italia, 200 al giorno, uno ogni sette minuti, ma vorrei che comprendesse anche che abbiamo il rischio di cancro, ti emorragie od ictus ischemici cerebrali.
Lei non puo' vivere nel terrore che ora si e' focalizzato sulla morte improvvisa (e non so perche' non sul ben piu' temibile cancro).
Penso che una consulenza psicologica potrebbe giovarle.
Ne parli con il suo medico
Arrivederci
cecchini
[#2] dopo  
Utente 291XXX

Iscritto dal 2013
la capisco dottore che in realtà una certezza assoluta non la si potrà mai avere, e che informandomi la morte improvvisa puo avvenire per molte cause non solo per patologie congenite cardiache ( che credo di non avere ). La mia domanda era solamente di sapere di una morte improvvisa per causa cardiaca forse mi sono espresso male. Comunque fa molta più paura una morte improvvisa, dove siamo assolutamente vulnerabili e non ce ne accorgiamo neanche, che una malattia che possiamo combattere nel tempo come il cancro. Comunque mi scusi non mi ha risposto se dato che sono nato di 7 mesi e mezzo, avrò forse ricevuto esami che mi permettono di escludere malattie del cuore congenite? ( spero vivamente di si ) La ringrazio per la sua risposta.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non concordo sul fatto che faccia piu' paura una morte improvvisa ed indolore rispetto ad un calvario di sofferenze come il cancro. Ma e' una opinione mia
Lei ha gia' eseguito esami che escludono cardiopatie congenite
Si tranquillizzi
La saluto

cecchini
[#4] dopo  
Utente 291XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio per la sua risposta. Io credo che entrambe le cose sicuramente siano negativissime,e che c è una valutazione soggettiva, forse non morendo all improvviso possiamo avere delle cose da voler fare prima di morire. E concordo con lei sul fatto del " calvario " che molti ragazzi della mia età anche affrontano e che si dovrebbero fare eroi per il modo in cui vivono senza poter sperare in un futuro certo. La ringrazio ancora per la risposta. Inoltre comunque ho dimenticato che con l ultima visita mi hanno detto di un sdoppiamento del secondo tono, che leggendo su internet sembri privo di rilevanza clinica.
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Infatti non ha alcuna rilevanza.
Le do un consiglio: spenga il computer e vada fuori nel mondo, invece di cercare patologie gravissime su internet.
A 20 anni puo' sicuramente avere interessi migliori
Arrivederci
[#6] dopo  
Utente 291XXX

Iscritto dal 2013
Non credo che lei poteva darmi consiglio migliore,
la ringrazio di tutto.
Arrivederci