Utente 301XXX
Gentili Dottori,
sono un ragazzo di 22 anni e fino a 3 mesi fa non avevo alcun problema di erezione ed avevo un desiderio sessuale continuo e normale. Poi ad un tratto una mattina ho notato che il testicolo destro era improvvisamente molto piu mobile, come se si muovesse continuamente all'interno dello scroto. In qualsiasi momento avvertivo questo movimento senza avvertire alcun dolore, tranne un leggero indolenzimento sulla pelle del testicolo destro. Sono andato dal mio medico il quale mi ha detto che il movimento dei testicoli è normale, comunque mi ha prescritto una ecografia ai testicoli,una visita dall urologo e le analisi del sangue. Sia l'ecografia che la visita sono risultate positive, non ho assolutamente nulla, come mi ha ripetuto insistentemente l'urologo. Le analisi del sangue invece hanno evidenziato un livello di testosterone normale, mentre la prolattina aveva un valore di 20,45 (l'intervallo del valore doveva essere tra 9 e 18)... il medico di base ha detto che era una sciocchezza ma comunque mi ha fatto fare una risonanza magnetica al cervello per vedere l'ipofisi (che regola la prolattina) se funzionava bene, e anche la risonanza è risultata perfetta. Ora il medico ha detto che è stata tutta una mia impressione, però da quando è iniziata questa storia non ho più il desiderio sessuale di prima, non provo piu il piacere di prima durante i rapporti, mi risulta difficile mantenere l'erezione( che comunque a fatica avviene) e le erezioni mattutine sono deboli o assenti, l'eiaculazione avviene senza il piacere di prima ma come se fosse una cosa meccanica e inoltre lo strano movimento del testicolo destro continua... E' come se il mio pene fosse indifferente, e solo con molta fatica riesco ad avere un erezione che comunque scompare quasi subito. Un mesetto fa c'è stato un ritorno del normale desiderio sessuale che è durato però soltanto pochi giorni, dopodichè sono ripiombato in questo stato di calo sia del desiderio che del piacere sessuale... Questo disturbo mi sta affliggendo molto da troppo tempo,vorrei tornare al più presto al pieno della forma... Mi scuso se mi sono dilungato ma non so più cosa fare spero possiate dirmi come devo muovermi, e se è una causa psicologica derivata dallo stress, anche se il mio ritmo di vita è rimasto normale.
Vi ringrazio in anticipo
Distinti Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,credo che,con la "complicità" del medico curante...abbia già eseguito troppi esami e visite mediche,risultate negative,come da previsione.Evidentemente i colleghi erano pressati dalle sue richieste...Credo,a questo punto,che un colloquio psicosessuolgico sia ineludibile.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 301XXX

Iscritto dal 2013
Gentile Dottore,
la ringrazio per la sua risposta... quindi da come ho dedotto dalla sua risposta il problema è soltanto psicologico?? Non dovrei preoccuparmene più di tanto??
La ringrazio per la cortesia.
[#3] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010

Gentile Ragazzo,
escluse le cause organiche, mediante visita specialistica, le cause "altre" correlate al disagio sessuologico andrebbero investigate mediante consulenza psico-sessuologica, come le ha giustamente suggerito il Dr.Izzo.

La sessualità è un universo complesso e sfaccettato, la sua disamina necessita un approccio poliedrico, che tenga conto di psiche, relazione, inconscio, ecc....

Le allego qualche lettura, per approfondimenti

http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1929/Mancanza-d-erezione-il-sintomo-va-sempre-tolto-o-talvolta-mantenuto
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1593/Mancanza-d-erezione-10-cose-da-sapere



http://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1268-disturbi-desiderio-sessuale-parte-seconda.html
http://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1268-disturbi-desiderio-sessuale-parte-seconda.html