Utente 274XXX

nel dicembre 2011 mi e stata diagnosticata tvp gamba dx,
trombo vena dietro ginocchio e trombo femorale un mese di eparina, e poi cumadin e monocollant cl2 facevo ogni due mesi ecodopler per tenere sotto controllo la situazione.dal mese di settembre 2012 dopo ecodopler vena dietro ginocchio ricanalizzata femorale parzialmente vers la fine dell'anno dopo esama tutto come prima.
lo specialista , mi a detto che la situazione si era stabilizzata e che potevo anche interrompere il cumadin. nel mese di febraio il centro emostasi mi a sospeso il cumadin
adesso o fatto visita di controllo tutto come prima il medico mi a chiesto se prendevo cardioaspirina o detto di no, lui mi a consigliato di prenderla sono andato da medico curante e mi a dato clopidogrel una al di, per voi e uguale come terapia! la gamba dx mi e rimasta un po' piu gonfia vi chiedo tornera' come prima.e il monocollant posso pian piano eliminarlo o passo ad una classe 3 in attesa di un vostro parere vi saluto

cordialmente
[#1] dopo  
Dr. Gaetano Vitale
20% attività
0% attualità
8% socialità
PALERMO (PA)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2013
Salve.

Rispondendo alla prima domanda le dico che la scelta della Aspirina o del Clopidogrel spetta al suo curante, che avrà valutato il suo stato di salute e la sua storia clinica. Ad ogni modo sono entrambi farmaci appartenenti alla stessa categoria (antiaggreganti).

Alla seconda domanda le rispondo con : Sindrome post trombotica.

Il materiale trombotico all' interno della vena , puo', a seconda della sede inglobare dei sistemi valvolari deputati ad evitare il reflusso verso i distretti distali del sangue di ritorno venoso. La ricanalizzazione del trombo e la ripresa del flusso, dopo la terapia potrebbe aver alterato questi sistemi valvolari con conseguente reflusso venoso sul distretto venoso profondo. Quindi l' edema.

Per quanto riguarda la calza , la decisione va presa alla luce di una visita specialistica.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 274XXX

Iscritto dal 2012
la ringrazio per la sua risposta dottore la saluto cordialmente
[#3] dopo  
Utente 274XXX

Iscritto dal 2012
***ATTENZIONE!***
Questo consulto risulta aggiornato a più di DUE MESI fa:
valuta attentamente se la tua risposta può ancora essere utile all'utente!

Se ritieni opportuno inviare comunque il tuo consulto all'utente allora CANCELLA TUTTO QUESTO AVVISO e scrivi qui di seguito, grazie.
[#4] dopo  
Utente 274XXX

Iscritto dal 2012
gentili dottori primi mesi del 2012 dopo ecodoppler tvp gamba dx iniziato tao, calza elastica cl2, dopo 12mesi sospeso tao situazione. una ricanalzzata, femorale parzialmente ,quadro stabilizzato. continuato calza cl1 piu antiaggregante. adesso o subito intervento ernia inguinale sx, sono stato un po a riposo e in questo tempo o usato poco la calza, l'altro giorno sono uscito e dopo pchi metri mi si e gonfiato più del solito il polpaccio e mi faceva molto male, subito ho pensato che si fosse formato qualche trombo. ho fatto ecodoppler pero' situazione come ultima volta. mi chiedo e vi chiedo, cosa mi possa essere successo ho pensato che nel periodo di riposo dopo ernia, come consigliato io metto quando posso la gamba dx sopra una sedia, non vorrei averla poggiata male e si sia indurito il tendine perchè il dolore parte propio dal tendine a salire fino al polpaccio e poi su tutta la gamba. sono stato dal medico curante e mi a dato voltaren pomata però dopo quattro giorni non vedo migliorie ho paura di una ricaduta di tvp o di EP anche se ecodopler negativo. posso eventualmente rivolgermi a fisioterapista. consigliatemi per favore, in attesa saluto cordialmente
p.s. faccio presente che la gamba dx dopo tvp mi e rimasta più gonfia
[#5] dopo  
Dr. Pietrino Forfori
36% attività
20% attualità
16% socialità
SAVONA (SV)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile utente
Per quanto riguarda l'arto sede di pregressa tvp bisognerebbe valutare bene , visto che rimane "più gonfia" , il grado di insufficienza residua (sindrome post trombotica) e conseguentemente correre ai ripari con una appropriata terapia elastocompressiva.
Riguardo la sintomatologia sull'arto sn , solo una visita medica può dirimere il dubbio tra trombosi, contrattura muscolare , ecc.
[#6] dopo  
Utente 274XXX

Iscritto dal 2012
immensamente grazie dottore . per la prima risposta non sapevo che ci fosse terapia elastomprensiva la ringrazio quanto prima farò visata specialistica in attesa la ringrazio cordialmenta
p.s. c'e qualche cosa che posso chiedera allo specialista mi farebbe tanto piacere grazie
[#7] dopo  
Dr. Pietrino Forfori
36% attività
20% attualità
16% socialità
SAVONA (SV)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile utente
allo specialista presenti tutte le problematiche ;
in questo modo riceverà le risposte appropriate al suo caso
[#8] dopo  
Utente 274XXX

Iscritto dal 2012
grazie dottore per il consiglio, quanto prima farò visita in attesa cordiali saluti
[#9] dopo  
Utente 274XXX

Iscritto dal 2012
gentili dottori il 22/08/ o rifatto ecodoppler perche il polpaccio mi faceva ancora male, esito; ri-trombosi acuta di tutto l'asse femoro-popliteo-distale con limite della tvp in corrispondenza della crosse safeno-femorale che risulta libera(il circolo venoso è garantito appunto dal compenso safenico). il trombo si e stratificato aggiungendosi su una vecchia trombosi dell,asse stesso.
ecodoppler arterioso. nella norma.
non tvp controlateralmente.
consiglio continuare monocollant.CL1 e portareEBPM a 10000 die (6000+4000) per 20GG poi scendi a 6000 die per altri 30GG. rivedere fra un mese circa. consiglierei inoltre vista la recidività della malattia prendere in considerazione terapia con dicularolici ( penso sia il cumadin) ad vitam una volta risolta farmacologicamente la tvp. controllo PLT durante terapia ( cosa signica PLT?)
vi chiedo cortesemente perche con questa ricaduta stò giù di morale,
perchè eventualmente cumadin a vitam.
nelle analisi del sangue fatte prima del primo trombo nel 2012 nella genetica risulta OMOZIGOTE.si può prendere in considerazione di intervenire sulla safena chirurgicamente. ( il medico curante mi diceva, visto che e la seconda volta di un trombo, la safena può darsi che non sia più in eccellenti codizioni )
o sentito che ce un nuovo farmaco che può sostituire cumadin ,potrebbe andare bene per me.
sento molto il peso di questa ricaduta e sono molto preoccupato aiutatemi
PS quanto prima farò visita da un chirurgo vascolare farò sapere in attesa porgo distinti saluti
[#10] dopo  
Utente 274XXX

Iscritto dal 2012
egregi dottori sono un ritrombosi acuta di tutto l'assefemoro popliteo distale con limite della tvp in corrispondenza della crosse safena femorale che risulta libera ( il circolo venoso e garantito appunto dal compenso safrnico). il trombo si e stratificato aggiungendosi su una vecchia trombosi dell,asse stesso.
non tvp controlateralmente
consiglio continuare monocollant. CL1 EBPM 10000 AL DI 6000+4000 PER 20GG poi passare a 6000 al di per 30GG CONSIGLIEREI VISTA LA RECIDIVA DELLA MALATTIA PRENDERE IN CONSIDERAZIONE TERAPIA CON DICULAROLICI AD VITAM U

NA VOLTA RISOLTA FARMACOLOGICAMENTE LA TVP.
RIVEDERCI FRA 20GG PER CONTROLLO.
SONO STATO AL CONTROLLO IL12/09/2013 ESITO. ATTUALMENTE INZIALI SEGNI DI VASCOLARIZZAZIONE DISTALE E AMMORBIDIMENTO DEL TROMBO CONTROLLO FR A30GG.( TERAPIA ebpm 6000al di)
HO CHIESTO AL DOTTORE SE ERA POSSIBILE INIZIARE SUBITO TAO SENZA ASPETTARE ALTRI 30GG perchè cosi' starei più tranquillo. mi a detto meglio aspettare la ricanalizzazione prima di fare tao.
CHIEDO UN VOSTRO CONSIGLIO IN MERITO
IN ATTESA PORGO DISTINTI SALUTI
PS IL 10/07/ HO SUBITO INTERVENTO GHIRURGICO ERNIA INGUINALE SN IN LAPAROSCOPIA PUO CONTRASTARE CON TAO?