Utente 238XXX
Buonasera,

sono un ragazzo di 29 anni e da un mesetto a questa parte ho iniziato ad avere fastidi nellz zona sinistra del petto accompagnata a battito cardiaco sempre accelerato e ogni tanto a mancanze di fiato.

Ho un cardiofrequenzimetro che ho tenuto per un paio di giorni ed il mio pattito non scende mai al di sotto degli 90 battiti (anche a riposo) e molto spesso si aggira intorno ai 115/120. Mia mamma soffre di tachicardia e pressione alta.

Davo la colpa ad un periodo magari di stress ecc ma la cosa non passa.

Cosa mi consigliate?

Grazie mille.

Cordialità

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Sicuramente lo stress gioca un ruolo importante nel determinismo di frequenze sinusali elevate (equestonon significa che lei soffre di aritmie). Se proprio vuole può escludre che il cuore ne sia responsabile con una valutazione presso uno specialista di sua fiducia.
Saluti cordiali
[#2] dopo  
Utente 238XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno Egregio Dottore,

ho fatto questa mattina la visita dallo specialista e mi ha così concluso:

"Non cardiopatia in atto, attendibile nevraldia intercostale.
Ex adjuvantibus,ansiolitici al bisogno. Se i sintomi persisono da eseguire test da sforzo"

Cosa ne pensa?
Lei come mi consiglia di procedere?
(Assunzione di qualche farmaco ecc..?)

Grazie mille.

Cordili saluti.
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Se il problema è di mialgia o nevralgia (dolore intercostale) fare un test da sforzo è inutile (tantopiù se il dolore le viene in condizioni di riposo). Per la terapia prima di assumere ansiolitici è bene tentare di ridurre l'ansia con tecniche di autocontrollo.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 238XXX

Iscritto dal 2012
Salve Dottore,

quindi il battito accelerato può dipendera anche dalla nevralgia intercostale?

Altra cosa, il mio medico di base mi ha consigliato di fare un ECG HOLTER.

Lei cosa ne pensa? Che sia un esame utile in questa fase?

Grazie mille.

Cordialità.
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Un Holter può servire per tranquillizzarla.
Saluti
[#6] dopo  
Utente 238XXX

Iscritto dal 2012
Salve Dottore,

forse una domanda stupida. Ma io dovrei fare una ceretta al petto.

Che la cosa possa "disturbare" ulteriormente i miei sintomi?

Grazie mille.

Cordialità
[#7] dopo  
Utente 238XXX

Iscritto dal 2012
Egregio Dottore,

oggi per esempio, anche da appena alzato i miei battiti erano 95, al massimo calano a 85 e durante tutta la giornata vanno fino anche 120.
Non credo sia una cosa normale anche perchè io non sono per niente agitato quindi non penso la cosa sia attribuibile a quello.

Inoltre anche solo dopo aver fatto una rampa di scale mi manca il fiato e il battito triplica.

Lei cosa ne pensa?

Grazie mille.

Cordialità.
[#8] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Faccia l'Holter che le è stato consigliato e non altre domande alle quali non è possibile in questo modo dare risposte...
Saluti
[#9] dopo  
Utente 238XXX

Iscritto dal 2012
ECG Holter negativo, ma dolore toracico ancora presente..

Cordialità.