Utente 732XXX
Salve a tutti. Ho 22 anni
Il mio problema è l'eiaculazione precoce, ma è un problema strano. Quando comincio il rapporto ho l'eiaculazione dopo circa 30 secondi.
Poi il più delle volte, riesco ad avere un altra erezione nel giro di pochi minuti, ma anche in quel caso, l'eiaculazione arriva dopo uno massimo due minuti.
Non riesco a capire se è un problema psicologico o altro. Quando mi masturbo ho l'eiaculazione dopo massimo 3-4 minuti. Cmq non è tanto. E' quindi un problema fisiologico ?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Valdiserri
24% attività
0% attualità
0% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2002
Gentilissimo Signore,
il suo è un problema molto frequente che può avere sia cause psicologiche che organiche.
E' consigliabile che lei effettui una visita specialistica andrologica.
Esistono farmaci che possono ritardare l'eiaculazione.
Cordiali saluti.

Dott.
Alessandro Valdiserri
Tel: 3286937411
[#2] dopo  
Dr. Daniel Bulla
48% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2003
Gentile Utente,
una volta esclusa la presenza di cause organiche per il suo problema, non resterà che prendere in considerazione l'aspetto psicologico di tutta la situazione. Anche se, a mio avviso, un colloquio sarebbe comunque indicato, dove poter esporre paure e timori relativi all'attività sessuale, con l'obiettivo di prevenire la formazione di disturbi psicologici futuri.
Il primo passo, comunque, è quello di rivolgersi al suo medico curante e stabilire con lui la successione degli approfondimenti del caso.

Cordialmente

Daniel Bulla
[#3] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
concordo in pieno con il parere del collega Psicologo. Nello studio dei pazienti con patologia benigna o maligna dell'apparato genitale e, soprattutto, di quella connessa con i problemi della fertilità, non dovrebbe mai venire meno un supporto psicologico. Sto adoperandomi in tal senso anche nella Struttura Universitaria dove lavoro, tentando di avviare una fattiva collaborazione con un team di Specilaisti Psicologi.
Auguri per tutto e cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#4] dopo  
Utente 732XXX

Iscritto dal 2005
grazie dell'attenzione.
Io però non conosco nessun andrologo qui dalle mie parti. Conoscete qualche specialista nelle zone della brianza ? (Lecco, Como, Monza, Milano ... )
Io credo che il problema sia psicologico ma anche fisiologico. Forse la mia "voglia" di donne è talmente alta che mi emozioni troppo facilmente. Però ho provato anche a non pensarci e i risultati migliorano ma non di molto. Esistono farmaci che tendono a prolungare il piacere? Tenderei a scartare anti depressivi (se l'unico rimedio è questo ben venga). Non ho affatto problemi di erezione e mi piacerebbe non aggravare le cose anche in quel senso.
Grazie ancora
[#5] dopo  
Dr. Daniel Bulla
48% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2003
Per quanto riguarda la visita andrologica, potrebbe contattare il Dip di Urologia presso il S Raffaele di Milano (visite sia private che convenzionate): da loro, tra l'altro, ho inviato un mio paziente con problemi simili a quelli da lei descritti.
Per i farmaci che prolungano il piacere, ecc, beh...fossi in lei, vista la giovane età, non li prenderei nemmeno in considerazione. Stessa cosa dicasi per gli antidepressivi.
Mi contatti pure via mail su dbulla@libero.it, oppure telefonicamente al 338/8334730.
Cordialmente

Daniel Bulla