Utente 667XXX
Buongiorno, spero mi possa aiutare. Esattamente un mese fà ho usato per poco reflusso per 4 giorni 4 cp. di Lansaprazolo inibitore pompa, ma da subito ho avuto diarrea fortissima. Ho smesso in tempi brevi, ma a distanza di 1 mese esatto ho questi sintomi: aria in stomaco e intestino, continui rutti, stitico, dolori addominali penso per aria (zona ombelico e sotto ultime costole), e verso sera nausea fastidiosissima. Dopo 3 giorni uso farmaco ho anche vomitato. Mio medico mi ha dato Enterolactis Plus come fermento lattico, ne prendo 2 al dì da 10 giorni, ma i sintomi vanno e vengono (2 giorni meglio, poi pur mangiando leggero e pasta in bianco, si ripresenta aria e dolori e tutto torna come prima con nausea e pesantezza addominale. Mio medico base mi ha fatto fare ecografia addominale e radiografia e risulta tutto nella norma e organi dimensioni giuste e medico mi ha aggiunto farmaco Peridon per digerire prima dei pasti. Cosa posso fare? Per disinibire la pompa protonica che ora non funzione bene? Le chiedo di consigliarmi cosa fare. Solo i fermenti lattici non bastano purtroppo ed inoltre ho paura che il danno che ho fatto sia definitivo. Sono molto preoccupato per il persistere dei disturbi. E’ normale questa durata? Grazie Claudio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile signore,

ma lei è andato dal suo medico curante ?
Ha effettuato una visita gastroenterologica come consigliatole il 10/5 il 12/5 ed il 14/5 ?

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 667XXX

Iscritto dal 2008
Sono andato 3 volte dal mio medico curante e come scritto mi ha dato da prendere fermenti lattici e ultimamente il Peridon per digerire. Non mi prescrive visita gastroenterologica come vorrei io perchè dice che col tempo passa usando queste cure. Mi ha visitato lei, e dice tutto addome ok e forte degli esiti ecografia e radiografia dice di andare avanti così. Io volevo solo un parere specialistico e se sarà il caso andrò da gastroenterologo privatamente a pagamento, però speravo di poterlo evitare avendo una spiegazione ai disturbi (che magari sia normale che duri così tanto). Mi spiace l'abbia presa come se insisto ma non sò più veramente che fare, potrò mica obbligare mio medico a farmi ricetta di visita se non vuole!
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile signore,
capisco la sua ansia e la sua preoccupazione ma escludo che i suoi disturbi siano da attribuire alla pregressa assunzione di lansoprazolo.
Potrebbe essersi verificata una contemporanea infezione intestinale con successiva dissenteria. In tal caso la terapia prescritta dal suo medico è più che corretta.
Per quanto riguarda l'aspetto specialistico è sempre il medico curante a stabilire l'indicazione alla visita, nè qualcuno attraverso internet può darle indicazioni diverse, perchè non è in grado di fare diagnosi.
Questo nasce dalla possibilità di visitare il paziente e stabilirne la necessità.
Se il suo medico non la richiede è perchè è convinto che non sia necessaria e non esiste possibilità di fargli cambiare idea, nè da parte sua nè da parte di altri medici.
Cordiali saluti