Utente 303XXX
Salve,
Sono un ragazzo di 24 anni, conduco una vita mediamente sedentaria (studente universitario) ed ho sempre praticato sport 3 o 4 volte alla settimana con regolarità, eccetto gli ultimi mesi.

Da circa 2 mesi infatti (in seguito ad essere stato in una Spa) noto di avere i linfonodi ingrossati soprattutto sul lato sinistro del collo, ed ho episodi di orticaria della durata di circa 24h in punti random del corpo. In particolare noto i lobi delle orecchie arrossati e doloranti, spesso il collo (come se vi fosse una puntura di qualche insetto), o le gambe in cui si presenta come una orticaria a "placche".
Premetto che soffro di allergia ai pollini (ulivo,quercia,graminacee) e agli acari della polvere, ma questo mi ha sempre provocato oltre ad arrossamento agli occhi e fastidio al naso, asma di origine allergica, ma mai alcun tipo di reazione cutanea.
A breve dovrei subire un'estrazione dei denti del giudizio che spesso sono doloranti, ma non in questo periodo.

Ho effettuato un'ecografia in regione tiroidea su consiglio del mio medico, dal cui referto si individuano i linfonodi di circa 11-14mm di formafusiforme, riconosciuti dall'ecografista come normali linfonodi ingrossati in seguito ad un'infiammazione.

Dalle analisi del sangue risultano valori tutti nella norma, eccetto gli Eosinofili leggermente al di sopra del normale.

Da una lastra toracica (prescrittami al pronto soccorso) non risulta niente di anomalo.

Al momento sto prendendo sempre su prescrizione del pronto soccorso pasticche da 16mg di MEDROL (cortisone) per fermare lo sfogo cutaneo e Pafinur 10mg , ma quando accenno ad interrompere il cortisone le chiazze rosse e pruriginose tornano.

In seguito ad una visita dermatologica non è stata rilevata alcuna attività irregolare della mia pelle. Sconsigliandomi inoltre di intraprendere altri esami.

Io ho pensato ad un'allergia alimentare, ma pur variando molto i cibi non noto un cambiamento nelle eruzioni cutanee, ne tantomeno nella dimensione dei linfonodi.

Vi chiedo per favore, un consulto, visto che sono circa 2 mesi che soffro di questo problema che sembra andare a peggiorare, e vengo continuamente "rimpallato" da uno specialista all'altro senza comprenderne una causa alimentando inoltre la mia paura di malattie molto peggiori.

Grazie mille per l'attenzione.
D.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Egregio utente,
il sospetto di una genesi allergica dell'orticaria dovrebbe essere suggerito dall'andamento delle lesioni cutanee in relazione all'esposizione agli alimenti (cosa che non sembrerebbe, per Sua stessa ammissione); in ogni caso è sempre possibile, se esiste un dubbio, eseguire test specifici.
Mi pare di capire che non sia ancora stato valutato da un allergologo; forse sarebbe il momento di farlo.
Saluti,