Utente 679XXX
Gentili dottori,
vi ringrazio anticipatamente per la/e risposta/e che vorrete fornirmi e vengo subito al dunque:

1)a fine dicembre 2006 ho avuto un episodio di emospermia, ed in precendenza ho avuto una serie di fitte tra l'ano e lo scroto, come se mi pugnalassero (tali fitte sono ricomparse anche durante la cura);

2)a gennaio 2007, dopo aver effettuato esame urine (riverca miceti, urinocoltura, germi, clamidia, ecc., risultati negativi), esame sperma (ricerva miceti, micoplasmi, clamidia, ecc. risultati negativi) ed ecografia (riscontrata renella dx e prostatite), l'andrologo mi prescrive (data 05-02-2007) 2 cp/die per 10 giorni di Bassado da 100 mg;

3)a metà marzo 2007 ho fatto di nuovo l'esame urine (risultato negativo) ed un esame del liquido seminale che ha dato i seguenti valori:
VITALITA' SPERMATOZOARIA 65% (>60) SWELLING TEST 65% (>60)
Astinenza 4 g PH 8,0 (7,2-8,0)
ASPETTO torbido COLORE biancastro
LIQUEFAZIONE omogenea VISCOSITA' normale
VOLUME 2,0 ml (2,0-6,0) NUMERO SPERMATOZOI 67,5 mil/ml (>20)
TOTALE SPERMATOZOI 135 ml
LEUCOCITI (mil/ml) numerosi CELLULE SPERMATOGEN. (mil/ml) alcune
MATERIALE LIPIDICO assente BATTERI presenti
CRISTALLI assenti AGGLUTINATI alcuni
DIMENSIONE AGGL. medi
CELLULE EPITELIALI presenti EMAZIE assenti
PROTOZOI assenti DETRITI presenti
ALTRO macrofagi
MOTILITA' RETTILINEA VELOCE BASALE (%) 15 DOPO 120 min (%) 10
MOTILITA' RETTILINEA LENTA BASALE (%) 10 DOPO 120 min (%) 10
MOTILITA' NON RETTILINEA BASALE (%) 35 DOPO 120 min (%) 30
IMMOBILI BASALI (%) 40 DOPO 120 min (%) 50
(motilità rettilinea veloce + lenta >25%)
FORME ANGOLATE (%) 10 FORME ALLUNGATE (%) 2
ANOMALIE DELLA TESTA (%) 35 FORME CON FLAGELLO AVVOLTO (%) 8
FLAGELLI ISOLATI (%) 3 FORME CON FLAGELLO CORTO (%) 0
FORME AFLAGELLATE (%) 0 FORME IMMATURE (%) 9
FORME DUPLICI (%) 3 FORME MICROCEFALE (%) 3
FORME IN LISI (%) 2 FORME MACROCEFALE (%) 0
SPERMATOZOI NORMALI (%) 25 SPERMATOZOI ANOMALI (%) 75
(forme anomale spermatozoarie <70%)
con queste analisi l'andrologo mi prescrive (data 27-03-2007) 1 cp/die per 3 giorni di Ribotrex da 500 mg;

4)a fine giugno, primi di luglio 2007 eseguo di nuovo esame del liquido seminale con analoghi valori del precedente (liquefazione DISOMOGENEA, leucociti alcuni, batteri presenti, emazie rare, viscosità leggermente aumentata) ed un'altra ecografia nella quale si riscontrano renella rene dx e sx, prostatite e varicocele sx di 1°grado, e pertanto l'andrologo mi prescrive (data 09-07-2007) 1 cp/die per 15 giorni di Cefixoral da 400 mg;

5)a fine luglio, primi di agosto 2008 ho avuto un altro episodio di emospermia e l'andrologo mi ha prescritto 2 cp/die per 7 giorni di Tegens da 160 mg;

6)a fine settembre 2007 eseguo altro esame del liquido seminale con ancora analoghi valori del precedente (liquefazione DISOMOGENEA, leucociti alcuni, batteri presenti, emazie rare, viscosità normale) e pertanto l'andrologo mi prescrive (data 28-09-2007) 1 cp/die per 60 giorni di Infurin da 700 mg;

7)a fine novembre 2007 eseguo altro esame del liquido seminale con anche l'interleuchina 6; ancora analoghi risultati (liquefazione omogenea, leucociti alcuni, batteri presenti, emazie rare, viscosità normale), con
INTERLEUCHINA 6 = 26,6 pg/ml (0,0-25,0)
e l'andrologo mi prescrive (data 10-12-2007) 1 cp/die per 60 giorni di Prostamev da 600 mg e 1 cp/die per 30 giorni di Cistimev da 600 mg;

8)ai primi di febbraio 2008 eseguo ulteriore esame del liquido seminale con interleuchina 6 con analoghi valori del precedente (liquefazione omogenea, leucociti NUMEROSI, batteri presenti, emazie rare, viscosità normale), con
INTERLEUCHINA 6 = 41,5 pg/ml (0,0-25,0)
e l'andrologo mi prescrive (data 22-02-2008) una cura di sei giorni di cui i primi tre giorni con 1 puntura/die per 3 giorni di Gentalyn da 160 mg/4 ml ed i restanti tre giorni con 1 cp/die di Trozocina da 500 mg;

9)ad aprile 2008 eseguo un altro esame del liquido seminale con il seguente esito
VITALITA' SPERMATOZOARIA 71% (>60) SWELLING TEST 70% (>60)
Astinenza 4 g PH 8,1 (7,2-8,0)
ASPETTO torbido COLORE biancastro
LIQUEFAZIONE omogenea VISCOSITA' normale
VOLUME 3,9 ml (2,0-6,0) NUMERO SPERMATOZOI 68 mil/ml (>20)
TOTALE SPERMATOZOI 265,2 ml
LEUCOCITI (mil/ml) alcuni CELLULE SPERMATOGEN. (mil/ml) alcune
MATERIALE LIPIDICO assente BATTERI presenti
CRISTALLI assenti AGGLUTINATI rari
DIMENSIONE AGGL. piccoli
CELLULE EPITELIALI presenti EMAZIE assenti
PROTOZOI assenti DETRITI presenti

MOTILITA' RETTILINEA VELOCE BASALE (%) 5 DOPO 120 min (%) 5
MOTILITA' RETTILINEA LENTA BASALE (%) 10 DOPO 120 min (%) 10
MOTILITA' NON RETTILINEA BASALE (%) 35 DOPO 120 min (%) 35
IMMOBILI BASALI (%) 50 DOPO 120 min (%) 50
(motilità rettilinea veloce + lenta >25%)
FORME ANGOLATE (%) 13 FORME ALLUNGATE (%) 2
ANOMALIE DELLA TESTA (%) 38 FORME CON FLAGELLO AVVOLTO (%) 9
FLAGELLI ISOLATI (%) 3 FORME CON FLAGELLO CORTO (%) 1
FORME AFLAGELLATE (%) 0 FORME IMMATURE (%) 11
FORME DUPLICI (%) 3 FORME MICROCEFALE (%) 2
FORME IN LISI (%) 1 FORME MACROCEFALE (%) 1
SPERMATOZOI NORMALI (%) 16 SPERMATOZOI ANOMALI (%) 84
(forme anomale spermatozoarie <70%)
mentre
INTERLEUCHINA 6 = 26,3 pg/ml (0,0-25,0)
ed eseguo anche un'ecografia dalla quale risulta varicocele sx di 1°-2° grado e lieve infiammazione prostatica.

In base a questi risultati l'andrologo mi ha consigliato di effettuare l'intervento al varicocele in quanto, nonostante ormai la prostatite sia quasi guarita, i valori dello spermiogramma non sono particolarmente buoni per un ragazzo della mia età.
Devo inoltre dire che, a seguito della cura sin qui fatta, quando eiaculo ho un piacere più intenso che in passato (prima del dicembre 2006).
Inoltre ho notato che quando faccio pipì qualche goccia rimane sempre ed ho necessità di asciugarmi con la carta igienica (di tale situazione mi sono dimenticato di accenarlo all'andrologo che mi ha in cura).
Per completezza di informazioni, ho avuto un altro episodio di prostatite, con sangue nelle urine, nel primo semestre del 2004, e feci una cura prescritta dall'urologo che mi disse a fine cura che ero guarito, ma gli esami che feci non furono così accurati come quelli che ho fatto per questo nuovo episodio.

Quello che vorrei chiedervi è questo:
a) la cura fin qui fatta (ormai 1 anno e mezzo) è stata corretta? c'erano esami più approfonditi da effettuare? qualche antibiotico diverso da usare? altri tipi di medicinali?
b) è utile l'intervento al varicocele, oppure è necessario agire ancora per altra via?
c) è possibile che a distanza di 1 anno e mezzo ancora non si riesca a risolvere la situazione?
d) è bene rivolgermi ad altro andrologo o urologo?

grazie ancora per la cortesia e chiedo scusa se mi sono dilungato troppo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,
ci pone delle domande da un milione di dollari (o meglio di euro)!
Detto questo comunque mi sembra che la gestione della sua situazione clinica sia ineccepibile. Purtroppo queste patologie hanno caratteristiche di non facile e rapida risoluzione. Inutile cambiare , secondo il mio modesto parere, l'andrologo che la sta seguendo in modo aggiornato e preciso . In questa prospettiva infine solo lui può dare l'indicazione finale ad una eventuale correzione chirurgica del suo varicocele.
Un cordiale saluto

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centrodemetra.com
[#2] dopo  
Utente 679XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio dottor Beretta,
sia della risposta sia della velocità con la quale ha voluto fornirmela.

Un cordiale saluto