Utente 250XXX
Gentili Dottori,

ho 32 anni e ho sempre avuto eiaculazioni abbondanti. Da un pò di tempo (in cui vivo un periodo di depressione e di forte stress da lavoro ma non ho assunto farmaci) ho notato una diminuzione della quantità di eiaculato, soprattutto durante la masturbazione.
Ho effettuato delle analisi dei livelli ormonali che sono risultati tutti nella media dei valori.
Secondo Voi, precisando che so che è opportuno farmi visitare da un esperto, è possibile che in assenza di altri sintomi, all'improvviso l'organismo smetta di produrre sperma?
Come è possibile? Ho sentito parlare di eiaculazione retrograda, ma questa può comparire all'improvviso in assenza di altri sintomi rilevanti?
Per quanto riguarda le abitudini alimentari e di vita, diciamo che conduco una vita molto sedentaria, sono più di 10Kg in sovrappeso e ho la cattiva abitudine di bere molto poco. Secondo voi può incidere?
grazie mille e saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,ribadendo le elementari regole di vita necessarie per tutelate il benessere prostatico,già citate nel post precedente,Le rispondo che,particolarmente alla Sua età,è da escludere un calo di produzione del liquido seminale.Analogamente,il solo dato relativo allo stress non può dare vita ad una retro eiaculazione,caratteristica della assunzione di alcuni farmaci specifici o di seri interventi chirurgici pelvico-perineali.Va da se che un esperto andrologo possa valutare il quadro clinico a 360 gradi e chiarire i dubbi che,periodicamente,esprime circa lo stato del Suo apparato uro-genitale.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 250XXX

Iscritto dal 2012
Salve,
mi sono finalmente sottoposto ad una visita da un andrologo che mi ha detto che, con valori ormonali nella norma, probabilmente il mio problema (scarsa eiaculazione, che continua a peggiorare in quanto nelle ultime volte ci sono state solo poche gocce di sperma) potrebbe essere causato da un'ostruzione dei dotti eiaculatori oppure da un'infiammazione delle vie seminali...
Quello che vorrei cortesemente sapere è se tali patologie possono sopravvenire o sono congenite in assenza di interventi chirurgici precedenti o di particolari farmaci.
Nel caso in cui tali patologie fossero confermate vi sono delle cure, ad esempio antibiotiche?
Sono molto preoccupato in quanto come ho detto da una settimana l'eiaculazione produce solo poche gocce anche dopo giorni di astinenza.
Grazie per la cortese attenzione e vi sarei davvero grato per un riscontro.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...avendo intrapreso un percorso con lo specialista reale,conviene attendere il completamento della diagnosi e le proposte terapeutiche,prima di,eventualmente,esprimersi nel merito:Cordialità.