Utente 237XXX
Buonasera,
sono anni che periodicamente ,e in particolare nei momenti di cambio di stagione, le mie extrasistole si ripresentano. Ho effettuato un holter per verificare la "natura" di questi battiti prematuri e sono risultate essere innoque. Ultimamente le extrasistole si sono ripresentate ma in maniera più "grave" e fastidiose. Su consiglio del cardiologo sto assumento due almaritm al giorno ( una la sera e una la mattina ) e nonostante vada un pò meglio sono diversi giorni che patisco i "fastidiosi battiti" accompagnati da sintomi nuovi quali astenia ( sopratutto al mattino e in particolare a gambe e braccia ) , sensazione di "vuoto alla testa" ,un pò di tosse e sensazione di fiato corto. Magari passo un momento tranquillo e di punto in bianco si ripresentano i sintomi. Preciso doverosamente che sono un tipo ansioso e che sto passando un periodo particolarmente stressante per molti motivi e che il tutto è in parte peggiorato da un pò di bruciore allo stomaco che va e viene ( ma che credo centri poco con le extrasistole in se ). Vorrei gentilmente chiedere se i sintomi descritti rientrano nel quadro della patologia di cui soffro quanto meno per tranquillizzare la mia parte ansiosa e se si possano adottare altri accorginenti.
Ringrazio anticipatamente per la risposta. Saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
le sue extrasistole possono invece derivare, contrariamente da quanto lei pensi, sia dallo stato ansioso e di stress del suo vissuto sia da patologie gastriche infiammatorie. Si rivolga al suo curante per una eventuale terapia farmacologica gastroprotettrice o per eventuali approfondimenti diagnostici.
Saluti