Utente 696XXX
Buongiorno,

Tra due giorni mi opererò per asportare completamente il prepuzio.

Ho 30 anni, e all’ età di 12 mi sono operato per una fimosi, con circoncisione parziale, il chirurgo ha solo tagliato l’anello interno che ostruiva l’uscita del glande anche a pene non in erezione.

Da quel giorno, ho sofferto, da come hanno detto ii dermatologi, di balanopostite, tante cure e poi il rossore sulla corona del glande tornava, insieme al rossore nella pelle interna del prepuzio.

Ho avuto sempre il glande sensibilissimo, non riuscivo neanche a toccarlo. Ora questa sensibilità l’ ho curata solo in parte, lasciando la notte il glande avvolto in una garza per un paio di settimane.

Anche se la sensibilità é diminuita e ora riesco a lavarlo toccandolo con dita ben insaponate, il rossore non é mai sparito.

Un andrologo mi aveva consigliato di optare per la circoncisione totale, quindi ora, anche se per motivi religiosi, ho optato.

Vorrei sapere, a parte il fastidio dei punti, durante le erezioni notturne e non, quali sono i fastidi che potrei avere, soprattutto legati all’ ipersensibilità del glande e al rossore della sua corona? C’é rischio infezioni? La sensibilità si ridurrà? Ed il rossore?

Grazie da ora per l’aiuto

Cordialmente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gabriele Antonini
40% attività
8% attualità
16% socialità
SPAGNA (ES)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
La Postectomia è un'intervento banale e ben codificato se eseguito da un andrologo. Le complicanze sono quelle correlate ad una qualsiasi infezione post-chirurgica. Sicuramente nei primi giorni il glande sarà più sensibile.I fastidi sono comunque transitori e tendono a scemare in pochi giorni.Cerchi di evitare i rapporti per almeno 10 giorni.
Saluti
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

la decisione di sottoporsi a circoncisione "completa" mi sembra assolutaente saggia e le consentirà, nel giro di pochi mesi, di eliminare la fastidiosa ipersensibilità che caratterizza la mucosa del suo glande.
La circoncisione prevede un certo stato di gonfiore locale nei primi giorni postoperatori, un minimo disagio locale e la possibilità di ritornare alla attività erettile e sessuale dopo 4-5 settimane, sensibilità locale permettendo
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 696XXX

Iscritto dal 2008
Grazie del vostro avviso.

Anche se un'operazione semplice, l'ansia c'é sempre sia per il durante, che per il post operazione.

Gradirei un altro consiglio da voi: come ridurre al minimo il fastidio di erezioni durante il periodo in cui ci saranno i punti di sutura?

Inoltre, in caso di erezione, c'é rischio di un sanguinamento dalla ferita?

Grazie ancora
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

ne parli con il chirurgo che la opererà e che potrebbe prescriverele dei farmaci "calmanti" le erezioni fisiologiche notturne o mattutine .
Dopo l'intervento non dovrebbero presentarsi emorragie ma solo qualche piccola gocciolina di sangue specie i primi due giorni
cari saluti
[#5] dopo  
Utente 696XXX

Iscritto dal 2008
Buongiorno dottori,

Ieri mi sono fatto operare, e oggi parte qualche fastidio, dovuti credo solo a erezioni notturne, non ho.

voevo sapere una cosa, ieri cammnnando, avevo male poi quando mi fermavo, avevo l'impressione che come se si stesse sgonfiando, come un palloncino che perde aria..

Mi sapreste dire a cosa é dovuto per favore? Posso camminare? O devo stare a riposo per un periodo?
Il chirurgo che mi ha operato non mi ha specificato queste cose, ma oggi é un po' complicato rintracciarlo. Del resto qualche avviso in piú, in medicina, é sempre meglio

Graize ancora